Racconti e foto di viaggio

La Reggia di Venaria Reale in Piemonte

La villa delle delizie e della caccia Un concentrato di storia Come definire questo luogo meraviglioso, situato a dieci chilometri da Torino, visitato quotidianamente da migliaia di persone? Un concentrato di storia direi, perché sebbene alla Reggia di Venaria Reale non sia successo nulla di particolarmente rilevante per le sorti dell’umanità, come abbiamo visto al Castello di Vizille e in altri luoghi, il sito incarna pienamente il concetto di monarchia e abbraccia un periodo di tempo molto lungo. Guardando la reggia sembra che il tempo non abbia impresso le Leggi Tutto...

A Saint Paul de Vence in cerca di una fougasse

Saint Paul de Vence, France In prossimità di Cagne-Sur-Mer, se ci si allontana dalla Costa Azzurra andando verso l’entroterra, dove corre il Massiccio dell’Esterel, troviamo la romantica Saint Paul de Vence. Camminando tra le lastricate stradine in pendenza di quest’antico borgo, saltano subito all’occhio le numerose botteghe degli artigiani locali e gli atelier dei pittori, i quali da molto tempo popolano Saint Paul de Vence e mandano la loro eco ad altri artisti che, a loro volta attratti dal luogo, corrono a visitarla.     Se avete voglia di venire da Leggi Tutto...

Col du Lautaret e gratin dauphinois

Sono partita per le vacanze con una montagna di libri da leggere, un computer sul quale annotare pensieri e recensioni durante le tarde e silenziose serate e un’instancabile macchina fotografica, consapevole che nessuna delle mie foto ammaccate potrà esprimere quella pace interiore o quel lento e costante battito cardiaco in armonia con la natura. Col du Lautaret È proprio da qui, dal Col du Lautaret, che sento una variazione del battito del mio cuore. Lascio la tachicardia costante di Milano, i ritmi Leggi Tutto...

Les Écrins, la Tartiflette

Con i piedi negli scarponi da montagna e sotto il tavolo, a degustare piatti tipici Oggi vi porto ancora a spasso tra Grenoble e Briançon, sulle Alpi francesi e, dopo la nostra lunga camminata, potremo fermarci ad assaggiare un delizioso piatto tradizionale.     Il Belvedere des Écrins apre lo sguardo sull’omonimo e meraviglioso parco nazionale protetto, situato nella provincia dell’Isère e delle Alte Alpi francesi. Qui gli appassionati di trekking possono scegliere tra circa 740 chilometri di sentieri mappati, lungo i quali trovare una trentina di Leggi Tutto...

Château de Vizille

  Château de Vizille (Grenoble, France)   Oggi vi porto ancora a spasso nel dipartimento dell’Isère, nella regione dell’Auvergne-Rhône-Alpes e all’interno del parco naturale dell’Écrins per visitare un giardino silenzioso, romantico e un castello del Seicento: le Château de Vizille.     Siamo a due passi dalla bella città di Grenoble, circondati dalle verdi montagne, in un sito molto curato e di libero accesso.      Il Castello ha una grande importanza storica perché è stato la culla della Rivoluzione Francese: fu qui che si riunì l’assemblea Leggi Tutto...

Briançon: il tetto della Francia

Briançon l’antica città montana a metà strada tra Torino e Grenoble La maestosa porta di Pignerol è l’accesso a Briançon, caratteristico borgo francese delle Hautes-Alpes situato a 1326 metri s.l.m., altezza che ne determina il primato di città più alta di Francia. Il primato più prestigioso è però l’appartenenza al patrimonio dell’UNESCO quale città d’arte e cultura. Qui i turisti possono salire e scendere dalla città alta, dominata dal forte del castello, alla cittadella Vauban, oppure dal forte delle Salettes, il forte di Randouillet e il Leggi Tutto...

Arles

Una settimana fa vi avevo salutati dal Caffè dell’Alcazar di Arles, in Place de Forum, raccontandovi alcune storie sui ristoranti e i bar dipinti dagli impressionisti e parlandovi del soggiorno del pittore Vincent Van Gogh in questa cittadina del sud della Francia. Oggi ripartiamo da Van Gogh e dal cortile del vecchio ospedale di Arles (foto seguente), nel quale il pittore fu ricoverato a forza tra il 1888 e il 1889 (dopo il taglio dell’orecchio) e nel quale dipinse proprio il quadro Il Leggi Tutto...

Ristoranti, arte, città, cibo

Ristoranti, arte, città, cibo Nell’Ottocento le relazioni d’amicizia e quelle d’affari si svolgevano attorno ad un tavolo, in una trattoria o in un caffè. L’esempio dei locali parigini ci racconta alcune evoluzioni culturali e sociali successive alla Rivoluzione Francese: i grandi cuochi, un tempo confinati nelle cucine dei nobili e poi rimasti disoccupati, aprirono i primi locali nei quali trovarono subito grande consenso e grazie ai quali contribuirono all’evoluzione del gusto comune. I pittori impressionisti rivolsero molte delle loro attenzioni ai ristoranti, ai caffè e ad Leggi Tutto...

Dalla Baviera all’Auvergne: cercando la Tourte de Seigle

La segale è stata a lungo la fonte di sostentamento irrinunciabile per le popolazioni alpine e prealpine, territori difficili nei quali questo cereale era ed è capace di adattarsi. La segale resiste infatti alle basse temperature ed è appropriata alla coltivazione d’altura. È stato constatato che le popolazioni che consumano abitualmente la segale soffrono meno di malattie cardiovascolari: grazie all’alto contenuto di fibre, questo cereale ha la proprietà di fluidificare il sangue nonché di aiutare la depurazione. Oggigiorno la farina di segale Leggi Tutto...

Sole di mezzanotte

Lo chiamano Sole di Mezzanotte ed è un fenomeno astronomico tipico delle regioni polari, dovuto alla posizione del sole all’orizzonte, che si verifica nei periodi dell’anno che vanno da 24 ore, presso le zone vicine ai circoli polari, fino a 6 mesi presso i poli. A causa dell’inclinazione dell’asse terrestre, succede che il sole possa restare sopra l’orizzonte in prossimità dei circoli polari, a semestri alternati nell’emisfero sud e nell’emisfero nord. Tra i due equinozi, nelle regioni polari il sole non tramonta Leggi Tutto...