Pensieri e racconti

Ciao estate, benvenuto autunno

L’autunno è ormai arrivato e io non vedo l’ora di correre tra le foglie sparse per terra, che hanno già cominciato la loro danza per abbandonare i rami delle piante. Mi rallegro nel vedere quando si sollevano con il loro fruscio, al minimo soffio del vento, colorando le vie di intense tonalità di rosso, verdone e marrone. Volgo un ultimo sguardo all’estate appena conclusasi; sono ancora accecata dalla sua prorompente luminosità. Orami da lontano, a migliaia di chilometri di distanza, strizzo l’occhio alla mia amata Creta Leggi Tutto...

Il pane in Lombardia: Pan Tranvai

  IL VECCHIO TRANVAI CHE COLLEGAVA MILANO A VIMERCATE E UN PANE TRADIZIONALE: IL PAN TRANVAI Il vecchio Tranvai che passava in via Milano io me lo ricordo bene. Stavo seduta a terra sul quel balcone del sesto piano, a casa dei miei genitori, con le gambe penzolanti tra le grate pennellate d’azzurro, le mani aggrappate alle stesse grate e il viso che cercava di infilarsi come le gambe, per guardare meglio. La via Milano era ancora una grande arteria che collegava Milano a Monza, Leggi Tutto...

Pane regionale della Lombardia

  Pane regionale Lombardia I vari pani lombardi, tra passato e presente Catalogare i pani di una regione sembra facile, ma a dire il vero non lo è affatto. È un po’ la stessa difficoltà che si incontra nello stabilire le vere ricette tradizionali di un paese come l’Italia: in alcuni casi è possibile, mentre in altri le ricette tradizionali e antiche variano di casa in casa e hanno subito moltissime evoluzioni anche nel tempo. Oggi mi propongo di iniziare a stilare una piccola Leggi Tutto...

Il pane in Lombardia e il museo del pane

  IL PANE IN LOMBARDIA UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEI PANI TRADIZIONALI LOMBARDI, TRA I PANI ANTICHI E QUELLI RECENTI, FACENDO UNA SOSTA AL MUSEO DEL PANE DI SANT’ANGELO LODIGIANO Nel mio personale percorso nel mondo dell’arte bianca, ho sempre impiegato le mie energie nell’impastare tutti i pani che il mio gusto e la mia fantasia mi suggerivano di fare, così come ho sfogliato bramosamente libri e riviste, sognando di poter rifare a casa mia tutte quelle bellissime pagnotte che vedevo. È Leggi Tutto...

Benvenuta primavera

Benvenuta primavera! Nella particolare giornata dell’equinozio di primavera, ma anche nella giornata mondiale della poesia, vi auguro una piacevole permanenza nella mia cucina con questi bellissimi fiori e con una delle mie poesie preferite. Vi do appuntamento a questo pomeriggio con il nuovo pane integrale che sta per essere sfornato.       Leggi Tutto...

Vicenza

Vicenza mi accoglie una domenica mattina, nella sua piazza più grande ed elegante, la Piazza dei Signori. È un piazza silenziosa che pare appena svegliatasi. Qui i movimenti scorrono lenti, ma costanti. La popolano tante persone, ma non una folla di persone. Con passo leggero e qualche parola qua e là, le persone circondano le bancarelle: osservano, leggono, toccano, valutano, si fermano e poi continuano il loro passeggiare mattutino. Tutto rimane calmo, ma la piazza è più viva di quanto possa sembrare ad un Leggi Tutto...

Le ville del Palladio

Dopo la piacevole sosta a Vicenza mi dirigo verso la campagna circostante, alla scoperta di alcune delle ville del Palladio. Nella foto dell’anteprima si vede la famosa Villa La Rotonda, in via della Rotonda n. 45, progettata e costruita su commissione di Mons. Paolo Almerico da Andrea Palladio, intorno al 1570. È l’emblema dell’arte del grande architetto Palladio e viene considerata una sorta di villa ideale. Dal 1911 è di proprietà della famiglia Valmarana, che l’ha aperta al pubblico nel 1986. Scriveva Andrea Palladio Leggi Tutto...

Muggia: due passi lungo le sue calli, sulle bianche rocce istriane

  MUGGIA: due passi lungo le sue calli, il mandracchio, sulle bianche rocce istriane Durante la mia vacanza triestina, prima di tornare verso casa passando per Grado, faccio una sosta a Muggia. Eccola, la vedo dal mare, ritta sulle rocce bianche istriane, orgogliosa e accogliente allo tesso tempo, accucciata lungo la sua baia. Così a ridosso sul mare, con le sue calli che si diramano in salita verso il castello, sembra che le onde possano delicatamente spingermi al suo interno. Trieste è vicinissima, la Leggi Tutto...

Putizza triestina: alla scoperta di un dolce tra le mura del Castello di Miramare

  UN DOLCE ANTICO, LA PUTIZZA TRIESTINA E UN CASTELLO FUORI DAL TEMPO, QUELLO DI MIRAMARE VIAGGIO ALLA SCOPERTA DI LUOGHI MULTIETNICI E AFFASCINANTI, CON UN’ATTENZIONE SPECIALE NEI CONFRONTI DELLE RICETTE DEL TERRITORIO   La seconda tappa del mio viaggio triestino mi porta a Miramare, luogo in cui sorge il Castello di Miramare e dove, si narra, venne presentata per la prima volta la Putizza. Secondo la tradizione triestina, la Putizza venne preparata in onore degli arciduchi austroungarici Massimiliano I del Messico e Carlotta del Belgio, in occasione di una Leggi Tutto...

Incontriamoci fuori dal tempo, incontriamoci a Marostica

  MAROSTICA Incontriamoci fuori dal tempo   Per l’articolo numero 1300 di questo mio spazio virtuale ho deciso di portarvi in un posto speciale: Marostica. In occasione di un piccolo e grande traguardo nel mondo del web, ho scelto una particolare destinazione che è proprio la cittadina di Marostica. Non è una scelta casuale perché si tratta di un luogo, a mio avviso, fuori dal tempo e dallo spazio come il mondo virtuale in cui vi scrivo. Siamo nella bellissima regione Veneto, in provincia di Vicenza e nella città Leggi Tutto...