Racconti e pensieri

La primavera non basterà

L’immagine dei camion dell’esercito che attraversano Bergamo, per portare in altre regioni le troppe salme degli ultimi giorni, non si può vedere. Il mio ciliegio mi ricorda che la primavera ha già bussato alla porta: il contrasto tra la rinascita della natura e il dolore immenso di questo periodo pulsa forte nella testa. Mi alterno tra lavoro, compiti, iniziative culinarie da casa, per stare virtualmente in compagnia e lunghe, silenziose e commosse pause durante gli aggiornamenti della protezione civile. La primavera, con Leggi Tutto...

Io sto a casa e impasto il pane con AIFB

La foto è di qualche anno fa ed è stata scattata durante un evento promosso da AIFB Associazione Italiana Food Blogger. Una manciata di blogger appassionate di arte bianca si erano addentrate in Valle d’Aosta, tra i paesini montuosi nei quali è ancora possibile trovare degli antichi forni comuni, alcuni dei quali risalenti al 1600, per preparare Lo Pan Ner (il pane nero delle Alpi). Fu una delle iniziative più emozionanti vissute assieme all’associazione e la ricordo sempre con grande allegria. Oggi, Leggi Tutto...

Serena settimana

Serena settimana a tutti gli amici di Profumo di Broccoli. Mi fanno sorridere le vignette che circolano in questo periodo e che rappresentano le persone chiuse nelle loro case, sdraiate sui propri divani, con pc, tablet e tv accesi e una brioche tra le mani. Momenti di ilarità per sdrammatizzare la terribile pandemia che ci ha colpiti. Io cerco di farvi compagnia come posso, sdrammatizzando con le mie brioche e le mie fotografie e ricordandovi il più importante degli imperativi: restiamo Leggi Tutto...

Linzer Torte

Avevo tenuto da parte l’articolo n. 1450 del blog per chiudere la rubrica dedicata a Vienna. La famosa Linzer Torte necessitava ancora un po’ di tempo: dapprima non ero riuscita a prepararla a casa durante l’intenso periodo post vacanze di Natale e, dopo averla fatta, avevo scattato delle foto furtive e poco attraenti, tanto che il post rimaneva lì, sospeso. Troppo amato per cancellarlo; non ancora ben fatto per scriverlo. Il tempo è passato ed è arrivato il periodo più straordinariamente difficile Leggi Tutto...

Io resto a casa

Era il 20 febbraio 2020. Ultimo corso su pizza e focaccia insieme ai bambini della scuola elementare. Felici, stanchi, direi esausti, ma insieme. Il 21 febbraio 2020 è ufficialmente arrivato il Corona Virus, ma chissà da quanto girava tra di noi senza che lo sapessimo. Dal 21 febbraio 2020 sono a casa, felice di restarci e di reinventarmi una vita che si adegui alle esigenze del bene comune. Non ero obbligata a farlo fin da quel giorno perché ero in una “zona gialla”, Leggi Tutto...

La cucina di casa

La cucina ai tempi del corona virus cambia, come è giusto che sia e un blog come il mio, che spesso si fa portavoce di una cucina semplice, fatta interamente a casa, non può che sposare la causa comune. Io sono a casa ormai dal 22 febbraio scorso, giorno in cui cominciavo a prendere autonomamente delle decisioni importanti, che mi sono valse le prime derisioni da parte dei soliti parenti e dei vicini. Avrei tenuto a casa da scuola la Leggi Tutto...

Ciao estate, benvenuto autunno

L’autunno è ormai arrivato e io non vedo l’ora di correre tra le foglie sparse per terra, che hanno già cominciato la loro danza per abbandonare i rami delle piante. Mi rallegro nel vedere quando si sollevano con il loro fruscio, al minimo soffio del vento, colorando le vie di intense tonalità di rosso, verdone e marrone. Volgo un ultimo sguardo all’estate appena conclusasi; sono ancora accecata dalla sua prorompente luminosità. Orami da lontano, a migliaia di chilometri di distanza, strizzo l’occhio alla mia amata Creta Leggi Tutto...

Vicenza

Vicenza mi accoglie una domenica mattina, nella sua piazza più grande ed elegante, la Piazza dei Signori. È un piazza silenziosa che pare appena svegliatasi. Qui i movimenti scorrono lenti, ma costanti. La popolano tante persone, ma non una folla di persone. Con passo leggero e qualche parola qua e là, le persone circondano le bancarelle: osservano, leggono, toccano, valutano, si fermano e poi continuano il loro passeggiare mattutino. Tutto rimane calmo, ma la piazza è più viva di quanto possa sembrare ad un Leggi Tutto...

Muggia: due passi lungo le sue calli, sulle bianche rocce istriane

  MUGGIA: due passi lungo le sue calli, il mandracchio, sulle bianche rocce istriane Durante la mia vacanza triestina, prima di tornare verso casa passando per Grado, faccio una sosta a Muggia. Eccola, la vedo dal mare, ritta sulle rocce bianche istriane, orgogliosa e accogliente allo tesso tempo, accucciata lungo la sua baia. Così a ridosso sul mare, con le sue calli che si diramano in salita verso il castello, sembra che le onde possano delicatamente spingermi al suo interno. Trieste è vicinissima, la Leggi Tutto...

Incontriamoci fuori dal tempo, incontriamoci a Marostica

  MAROSTICA Incontriamoci fuori dal tempo   Per l’articolo numero 1300 di questo mio spazio virtuale ho deciso di portarvi in un posto speciale: Marostica. In occasione di un piccolo e grande traguardo nel mondo del web, ho scelto una particolare destinazione che è proprio la cittadina di Marostica. Non è una scelta casuale perché si tratta di un luogo, a mio avviso, fuori dal tempo e dallo spazio come il mondo virtuale in cui vi scrivo. Siamo nella bellissima regione Veneto, in provincia di Vicenza e nella città Leggi Tutto...