Pensieri e racconti

Mandello del Lario (Lago di Como)

Dalla montagna del Püstarèsc alle perle del lago di Como: Mandello del Lario

Il passo è quasi breve. Dopo la lunga camminata sul Ponte nel cielo e lungo il viale dei mirtilli, scendo verso il lago di Como.

Mandello del Lario

Lo sguardo si allarga, il sorriso si apre e il torace sembra voler accogliere la fresca brezza che si accompagna alle piccole onde.

Il lago è semplicemente meraviglioso. I superlativi si sprecano.

Mandello del Lario

Ogni volta che vengo qui, vivo il tempo come se fosse un premio. Dopo una lunga attesa e con lo spirito felice e sereno di ritrovato stupore, mi lascio fluttuare immersa nel paesaggio, nei suoni, nei profumi della natura. Non so chi ringraziare per tanta serenità e bellezza, ma ne sono grata.

Poco più in là, verso l’Est, i venti sono quelli della guerra. Non sembra ancora vero, non del tutto, ma il vento non mente mai. Annuncia glorie e dolori a chi lo sa ascoltare.

Non sono ancora pronta ad accogliere tanto dolore. Oggi mi fermo qui, a Mandello del Lario.

Mandello del Lario

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *