Classici

Torta di mele con la ricetta del maestro Omar Busi

La torta di mele: ricetta del maestro Omar Busi

Classica, intramontabile e irresistibile come la torta di mele, in tutte le sue infinite versioni.

Finita l’estate vi avevo annunciato che, dopo tanto parlare dell’Isola di Creta e della Provenza, e dopo tanto cucinare con i ricettari tradizionali di queste due bellissime terre, sarebbe giunto l’autunno! L’autunno è arrivato e ha spalancato le porte della mia cucina con la prima torta di mele della stagione.

Sono certa che vi piacerà perché la ricetta è del bravissimo maestro Omar Busi.

torta di mele

Ingredienti

(stampo rotondo diametro 18 cm)

200 g di farina di grano tenero (forza w 240)

200 g di uova intere

200 g di zucchero semolato

200 g di burro morbido a temperatura ambiente

10 g di lievito in polvere per dolci (baking)

la scorza grattugiata di due limoni

450 g di mele renette sbucciate, lavate e tagliate e cubetti

torta di mele

Preparazione della torta di mele

Montare il burro con lo zucchero nella planetaria (usare le fruste).

Versare lentamente anche le uova e continuare a montare.

Unire le polveri precedentemente setacciate insieme (farina, lievito), la scorza di limone e mescolare bene.

Aggiungere le mele e preparare lo stampo, imburrandolo e infarinandolo con poca farina.

Cottura: nel forno a 180°C per circa 35 minuti, più altri 10 minuti con forno aperto. Io ho lasciato la torta nel forno aperto, ma spento e con funzione ventilata per questi 10 minuti.

Se amate le monoporzioni, potete cuocere delle singole parti di impasto nei piritorrini da muffin, come nella foto che segue.

Il tocco per abbellire? Una bella fettina di mela essiccata posta sulla torta. Per essiccare queste sottilissime fettine di mela, io ho approfittato del calore del forno, dopo la cottura della torta. Ho lasciato le fettine di mela sulla grata del forno fino a che si sono essiccate bene e poi le ho coperte con dello zucchero a velo.

torta di mele

La mia piccola variante alla ricetta

Ho lasciato macerare i cubetti di mela in un recipiente con dello Stravecchio e con un paio di scorze d’arancia essiccate, per un paio d’ore e in frigerifero.

Al momento di aggiungere i cubetti di mela all’impasto, li ho scolati (gran parte dello Stravecchio era stato assorbito dalle mele e ne era avanzato un goccio), eliminando anche la scorza d’arancia, ma non li ho impastati. Ho preferito versare un primo strato sottile di impasto nello stampo per la cottura, quindi ho adagiato una generosa manciata di cubetti e ho proseguito così fino ad esaurimento degli ingredienti.

Il profumo dello Stravecchio e dell’arancia sono davvero inebrianti.

A proposti di scorze d’arancia essiccate… vi consiglio di prepararle o di acquistarle già pronte perché sono molto utili in cucina, sia per i piatti salati che dolci.

scorze d'arancia per profumare la torta di mele

 

Nell’archivio del blog trovate molte altre versioni di questo classico dei classici (cliccare sul titolo per aprire direttamente la ricetta):

Torta di mele Melamangio (ricetta del maestro Stefano Laghi),

Torta di mele di casa mia

Torta di mele senza glutine (ricetta della maestra Francesca Morandin)

Torta di mele e uvetta

Torta di mele con crema d’arancia e cioccolato

Torta di mele, pinoli e crema al limone

Torta di mele e semi di finocchio

Torta di mandorle con mele e pere al rum

Crostata alle mele 

Ciambella all’olio con le mele e la farina integrale

Crostata alle mele, limoncello e mandorle

Tortine a sfera con le mele e senza glutine

Tortine montate alle mele

Ma non è tutto! Ci sono anche le torte salate con le mele. Provate a cercarle e buona settimana.

 

 

 

 

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *