Colazione

Schiacciata dolce con amarene sciroppate

Oggi vi propongo un’altra ricetta dolce che sono certa vi piacerà moltissimo: la schiacciata dolce con le amarene sciroppate.

Si tratta di una focaccia dolce impastata con farina, uova, latte, acqua, zucchero, sale e lievito madre, sulla quale ho schiacciato tante amarene sciroppate e un po’ del loro sciroppo.

Ho preparato questa ricetta per poter avere un dolce adatto a tutte le occasioni, con una modesta quantità di burro rispetto alle focacce dolci tradizionali o alle brioche

Non ho aggiunto aromi nell’impasto e ho usato poco lievito madre a coltura liquida, a favore di una lunga lievitazione.

 

schiacciata dolce amarene

 

La lievitazione avviene in queste fasi:

  1. primo riposo a temperatura ambiente;
  2. seconda lievitazione in frigorifero;
  3. terza lievitazione a temperatura ambiente;
  4. quarta lievitazione nel pirottino prima della cottura.

Eccetto i tempi lunghi della lievitazione, che garantiranno un prodotto migliore rispetto ad una lievitazione breve, può sembrare una ricetta complicata, ma non lo è. L’impasto è abbastanza semplice da preparare, anche per la scarsa quantità di burro, e tutto il restante lavoro viene fatto dal lievito!

 

schiacciata dolce amarene

 

A proposito di lievito, prima di impastare consultate la rubrica del blog sui lieviti e rinfrescate correttamente la vostra pasta madre.

 

schiacciata dolce amarene

 

Ingredienti per una teglia da forno grande (tipo 30 x 40 cm) oppure per 6 stampi rotondi, in appositi pirottini di carta, come da foto.

500 g di farina di grano tenero di forza adatta al panettone e ai dolci a lunga lievitazione

100 g d’acqua

100 g di latte

60 g di lievito madre liquido (li.co.li.)

125 g di uova a temperatura ambiente

1 tuorlo

180 g di zucchero semolato

6 g di sale fino

40 g di burro morbido a temperatura ambiente, tagliato a pezzetti

qualche amarena sciroppata da mettere sulla schiacciata

Preparazione con la planetaria (montando il gancio o la foglia k):

  1. Impastare in prima velocità la farina, il lievito, l’acqua, metà uova e il latte per circa 10 minuti. Aggiungere gradualmente le altre uova, quindi parte dello zucchero con il tuorlo e il sale. Versare lentamente anche il restante zucchero e infine il burro a pezzetti. Fare attenzione ad amalgamare molto lentamente gli ingredienti e a formare un panetto nervoso e omogeneo, che riesce a staccarsi dal bicchiere della planetaria, rimanendo ancorato al gancio o alla foglia k. Il burro deve essere aggiunto alla fine e il tempo totale del lavoro dovrebbe essere di circa 20/25 minuti. La temperatura finale del panetto non deve invece superare i 26°C.
  2. Rovesciare l’impasto sul piano di lavoro (io uso un tappetino da pasticceria in silicone) e lasciarlo riposare per 30 minuti, senza coprirlo.
  3. Tagliare l’impasto in varie parti (se si vogliono fare diverse focacce) oppure lasciarlo intero (nel caso in cui si voglia cuocere un’unica e grande schiacciata in teglia).
  4. Arrotolare e “pirlare” con le mani (cliccare QUI) quindi lasciare lievitare in un mastello coperto per un’ora.
  5. Mettere il mastello nel ripiano più alto del frigorifero e lasciare che la lievitazione continui in maniera molto lenta per circa 10/12 ore.
  6. Riposizionare il mastello a temperatura ambiente per circa 2 o 3 ore.
  7. Riempire i pirottini o la teglia da forno (in quest’ultimo caso bisogna ungerla con una noce di burro); schiacciare le amarene sciroppate contro la superficie della focaccia, facendole affondare bene nell’impasto. Aggiungere anche un goccio del loro sciroppo e qualche fiocchetto di burro (facoltativo).
  8. Lasciare lievitare ancora per 20/30 minuti e preriscaldare il forno.
  9. Infornare a 180°C per 5 minuti, in modalità statica e continuare la cottura a 150°C fino al raggiungimento di 92/93°C al cuore (da misurare con apposito termometro a sonda).

 

 

schiacciata dolce amarene

 

 

 

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (2)

  1. […] Anche quest’anno vi auguro Buona Pasqua dalla mia cucina e con questa deliziosa focaccia: la schiacciata dolce alle amarene sciroppate. […]

  2. […] fa abbiamo preparato insieme la schiacciata dolce alle amarene sciroppate, mentre oggi impasteremo gli stessi ingredienti per dare forma a delle focaccine monoporzione, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *