Dolci

Focaccia con le mele e quel poco di zucchero

 

Se mi avete letto negli ultimi giorni, saprete che sto impastando tante ricette per il corso dedicato ai bambini che terrò questo fine settimana. Una delle preparazioni alle quali ho pensato è la focaccia con la frutta. Non proprio una focaccia dolce nel vero senso del termine perchè non si tratta di un impasto ricco di uova, burro e grassi, bensì di una focaccia quasi tradizionale, con un pizzico di zucchero all’interno, della frutta affettata e adagiata sulla focaccia prima della cottura e una spennellata di latte e zucchero sopra la frutta. Richiama molto la tipica “schiacciata”, della quale potete leggere alcune versioni nell’archivio del blog.
Non ho fatto una focaccia a due strati e farcita tra di essi, ma questa volta ho scelto di fare una focaccia bassa a uno strato. Nel blog trovate anche la ricetta della schiacciata d’uva rosata a due strati, se avete voglia di darci un’occhiata!
A mio avviso è un’ottima merenda per i bambini. Vi saprò dire se i bambini gradiranno. Dimenticavo: lievitazione naturale con pasta madre.
Ingredienti per una teglia grande per forno casalingo
  • 300 g di farina 0 W260
  • 40 g di li.co.li. (lievito a coltura liquida)
  • 110 g di acqua
  • 10 g di olio extravergine di oliva
  • 6 g di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 mele verdi affettate finemente
  • 2 cucchiai di latte interno da cospargere sulla superficie della focaccia prima della cottura
  • qualche pizzico di zucchero semolato da cospargere sulla focaccia prima della cottura. Va bene anche lo zucchero semolato.

 

Impastiamo a mano o con la planetaria (in questo caso usando il gancio) farina, lievito e acqua. Aggiungiamo lo zucchero, quindi il sale e infine l’olio.
Formiamo un panetto liscio e omogeneo e ben incordato e poi lo lasciamo riposare 30 minuti sul nostro piano di lavoro leggermente infarinato.
Mettiamo l’impasto in un contenitore chiuso e lasciamo lievitare la focaccia fino al raddoppio del suo volume.
Capovolgiamo l’impasto sul piano di lavoro infarinato e lo stendiamo delicatamente con i polpastrelli delle dita.
Adagiamo la focaccia sulla teglia da forno, disponiamo le fette di mela su tutta la superficie e lasciamo lievitare ancora 30 minuti a temperatura ambiente.
Aggiungiamo qualche goccio di latte sulla focaccia, coprendo anche le mele, aiutandoci con un pennello da cucina.
Aggiungiamo dello zucchero semolato o zucchero a velo a piacimento e inforniamo nel forno preriscaldato.
Cottura: 200°C per i primi 10 minuti e 180°C fino a fine cottura. Ci vorranno circa 20 minuti.

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (7)

  1. speedy70 10 marzo 2017 at 17:00 Reply

    Deliziosa questa focaccia, perfetta per una sana merenda!!!

    1. tiziana 10 marzo 2017 at 20:01 Reply

      Grazie mille 🙂

  2. annalisa 10 marzo 2017 at 17:32 Reply

    Non so cosa sia il lievito a coltura liquida quindi potrei sostituirlo con bicarbonato e/o cremote tartaro e in quali dosi?grazie

    1. tiziana 10 marzo 2017 at 20:03 Reply

      E' lievito madre o pasta madre. La coltura liquida denota un tipo di consistenza e di conservazione di questo lievito naturale. Ci sono infatti diversi modi di gestire e idratare la pasta madre e questo è uno dei vari tipi. Non si può sostituire con il bicarbonato perchè è una lievitazione completamente differente.

  3. consuelo tognetti 10 marzo 2017 at 21:10 Reply

    Anch'io questo weekend sarò impegnata con un corso x i bimbi ^_^ noi faremo la pasta fresca all'uovo ^_^
    Golosissima la tua focaccia alle mele..io aggiungerei giusto un pizzico di cannella, ma si sa che sono viziosa 😛 vedrai che i piccoli gradiranno tantissimoooo

    1. tiziana 10 marzo 2017 at 21:44 Reply

      Ho visto Consu! In bocca al lupo! Io la pasta fresca con i bambini l'ho fata un pò di tempo fa. Erano in 40 …. Ti lascio immaginare, però sono stati bravissimi e mi hanno davvero stupida.
      La cannella? Lo so che è un must con le mele…. ma a me non fa impazzire 🙁
      Buon lavoro e buon fine settimana
      Ciao Consu!

  4. annalisa 10 marzo 2017 at 21:47 Reply

    sostituisco con un pizzico di lievito di birra secco o fresco grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *