Colazione

Ricordo uzbeko

TORTA RICORDO UZBEKO

UN DOLCE, UNA STORIA

Oggi giochiamo con gli impasti e sforniamo una torta molto curiosa che ho chiamato Ricordo uzbeko.

Un gioco di parole, un pizzico di ironia e tanta voglia di cucinare, sempre.

Cosa c’entra l’Uzbekistan? Dall’Uzbekistan arriva la generosa quantità di frutta fresca mista che è finita in questo impasto e che l’ha resa estremamente saporita.

Di recente i miei suoceri sono stati in questo paese, che mi hanno raccontato essere davvero meraviglioso e sono tornati a casa con cestini e vassoi colmi di frutta secca, quella stessa frutta che si trova in abbondanza nei vari mercati locali.

Un po’ come succede per le ciliegie, una tira l’altra ed è impossibile smettere di mangiare. Non sapevo in quale mobiletto della dispensa nascondere tutta questa frutta secca, per far si che in famiglia non ne facessero un’indigestione… pertanto ho deciso di impastarla in una torta e di dosare piccole fette a colazione.

Quindi oggi non prepariamo una vera ricetta tradizionale dell’Uzbekistan, ma una semplice torta da credenza arricchita con tanta frutta secca. A casa potrete usare dell’uvetta, dei canditi o tutto ciò che trovate al mercato e che vi ispira.

 

torta-ricordo-uzbeko

 

TORTA RICORDO UZBEKO: RICETTA

Dosi per uno stampo per 8 persone

250 g di farina integrale di grano tenero

250 g di zucchero semolato

50 g di tuorli

la scorza grattugiata di 1 limone

5 g di baking (lievito in polvere per dolci)

50 g di olio di semi di mais

160 g di albumi

100 g di panna

120 g di frutta secca mista (datteri, mandorle, fichi, uvetta bianca e nera, nocciole zuccherate)

 

Mescolare 50 g di tuorli con la scorza del limone e 125 g di zucchero.

In un’altra ciotola montare con le fruste gli albumi e 125 g di zucchero.

Unire le due preparazioni e mescolare bene. Aggiungervi il latte, l’olio e per ultima la farina con il lievito.

Ottenere un composto omogeneo e senza grumi.

Imburrare e infarinare leggermente uno stampo (io ho scelto uno stampo rettangolare) e colarvi l’impasto fino a 3/4 dell’altezza.

Cuocere nel forno preriscaldato a 170°C per circa 35 minuti.

Prima di sfornare, fare la prova dello stecchetto: inserire un bastoncino di legno fino al cuore del dolce e verificare che esca asciutto, perché significa che il dolce è cotto alla perfezione.

Lasciare raffreddare, sformare ed eventualmente decorare con dello zucchero a velo.

 

torta-ricordo-uzbeko

Foto prima di aggiungere lo zucchero a velo

 

CONSIGLI

Provate a farla con la frutta secca che avete già a casa. L’abbinamento con la farina integrale sarà davvero buono e ottimo per la colazione o la merenda.

Se preferite usare la farina di grano tenero tipo “00”, potete anche miscelarla con la farina di mais o di castangne (20% sul totale della farina).

Non dimenticatevi di giocare con gli impasti e di divertirvi.

 

Se non vi piace lo stampo,

fate tanti tortini nei pirottini da muffin (da cuocere inserendoli in ciotoline o negli stampi per muffin).

Sono davvero deliziosi.

torta-ricordo-uzbeko

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *