Lievito madre

Pizza con lo yogurt greco a lievitazione naturale

Pizza con lo yogurt greco a lievitazione naturale

Dopo la focaccia allo yogurt greco è l’ora della pizza!

Ho ricominciato ad ordinare sacchi di farina e a mettere le mani in pasta, dopo la pausa estiva.

I lieviti hanno richiesto il loro giusto tempo per riprendersi, dopo il lungo riposo e il ritorno alla vita ordinaria, ma adesso sono pronti e in forma per compiere il loro lavoro con gli impasti.

La mia dolce isola di Creta è sempre nei pensieri, così oggi vi preparo questa semplice pizza, impastata con yogurt greco, farina tipo 2, lievito naturale, olio, sale e acqua.

Ingredienti

400 g di farina di grano tenero tipo 2 per medie lievitazioni

60 g di yogurt greco

8 g d’olio evo

100 g di lievito madre liquido

8 g di sale fino

300 g d’acqua

Temperatura finale dopo l’impasto: 25°C

pizza yogurt greco

Preparazione

Impastare la farina con il lievito madre liquido (li.co.li.) e l’acqua, lavorando a mano o con l’impastatrice. Non appena si sarà formata la maglia glutinica, aggiungere il sale e impastare ancora per altri 5 minuti.

Versare lo yogurt e impastare a bassa velocità. Aggiungere anche l’olio e formare un panetto omogeneo.

Lasciare l’impasto sul piano di lavoro infarinato per circa mezz’ora, coprendolo con un canovaccio.

Tagliare il panetto in due parti formando due pagnotte; inserirle in un mastello e attendere la maturazione a temperatura ambiente.

Il tempo è sempre variabile e dipende dalla temperatura dell’ambiente; dalla forza del lievito; dalla temperatura dell’impasto e degli ingredienti.

Quando le pagnotte saranno lievitate, stenderle delicatamente con i polpastrelli delle dita, condirle con la salsa e la mozzarella oppure la raspadura lodigiana (come ho fatto io) e infornare a 250°C per 10/12 minuti.

***

È arrivato il momento di chiudere gli ombrelloni

in questa giornata piovosa

e su questa spiaggia dai colori autunnali.

Benvenuto anche a te, autunno

creta

Foto scattata su una spiaggia dell’isola di Creta

 

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *