Lievito madre

Pizza con pesto di noci

È ora di fare la pizza

Ovvero è l’ora del buonumore!

Oggi prepariamo insieme un’altra pizza deliziosa a lievitazione naturale che ha due particolarità: nell’impasto e nella farcitura.

Impasto della pizza della settimana 

Un po’ diverso da quanto ci si aspetterebbe, ma il risultato è davvero delizioso.

Per l’idratazione e la morbidezza dell’impasto ho utilizzato lo yogurt alle noci, dando altresì corpo al sapore del condimento. Se non trovi lo yogurt alle noci, puoi sempre usare uno yogurt neutro.

Al fine di completare l’apporto di liquidi necessari, ho usato il latte intero e un solo cucchiaino d’olio evo (quantità standard compensata dal latte e dallo yogurt).

Insomma, un impasto davvero alternativo, ma molto saporito, morbido ed elastico.

pizza pesto noci

Condimento

Per farcire la pizza ho fatto un primo strato di veli di Raspadura Lodigiana (pochi grammi), uno strato di pesto alle noci (ne bastano 4 o 5 cucchiai grandi) e un altro sottilissimo strato (pochi veli ancora) di Raspadura al fine di non far seccare eccessivamente il pesto durante la cottura.

Terminare con un giro d’olio evo a piacere (facoltativo).

pizza pesto noci

Ricetta per una teglia rotonda del diametro di 22 cm.

  • 400 g di farina di grano tenero tipo 0 per medie lievitazioni
  • 115 g di yogurt alle noci
  • 130 g di latte intero
  • 120 g di li.co.li. (lievito a coltura liquida) + 3 g di lievito compresso per una lievitazione mista
  • 8 g di sale fino
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • Per il condimento, quanto basta di Raspadura Lodigiana (come indicato sopra) e pesto alle noci

pizza pesto noci

Preparazione 

Impasta a mano o con la planetaria la farina, i lieviti, lo yogurt e 50 g di latte, versando a filo anche il restante latte mano a mano che la massa riesce ad assorbirlo. Aggiungi quindi il sale e per ultimo anche l’olio. Il lavoro durerà non più di 5 minuti e si formerà un panetto omogeneo e nervoso.

Lascialo riposare mezz’ora a temperatura ambiente, modellalo con le mani formando una bella pagnotta rotonda e coprilo con un canovaccio per un’altra mezz’ora. A questo punto, riforma la pagnotta e mettilo in un contenitore coperto, leggermente unto d’olio. Fai attenzione affinché il contenitore sia sufficientemente grande da contenere la massa raddoppiata di volume.

Lascia lievitare a temperatura ambiente. Con queste dosi e con un lievito sano, per un impasto fatto all’ora di pranzo, la pizza sarà assicurata per l’ora di cena.

Stendi la pasta su un piano infarinato, senza il mattarello, ma con il solo ausilio delle dita e poi adagiala nella telia (unta l’olio o foderata con carta forno).

Aggiungi il condimento e lascia lievitare per altri 10 minuti, mentre il forno si preriscalda a 230C°.

Inforna alla stessa temperatura per circa 12 minuti.

pizza pesto noci

Il pesto

Se vuoi fare il pesto di noci in casa, trita 100 g di noci con quanto basta di olio evo e un pizzico di sale, al fine di ottenere la classica consistenza di un pesto (compatta e non liquida come una salsa) e un po’ di formaggio grana o parmigiano.

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (2)

  1. Maria Teresa 14 febbraio 2022 at 18:04 Reply

    Molto interessante questo impasto per puzza, lo yogurt è un’ottima idea per la morbidezza e anche una valida alternativa all’uso dei grassi.
    Grazie Tiziana per i tuoi preziosi suggerimenti!

    1. tiziana 14 febbraio 2022 at 18:26 Reply

      Ma grazie a te mia cara pianista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *