Libri: non solo cucina

Issime

Issime, Valle D’Aosta

Oggi rimaniamo a bassa quota, a circa 1000 metri di altitudine s.l.m. e continuiamo i nostri passi lungo il Cammino Balteo.

Sosta a Issime, non così fresca – come avrei sperato – a causa del clima particolarmente caldo di quest’estate, ma pur sempre affascinante. La natura e le montagne che la circondano sono sempre una boccata d’aria fresca per la mente.

Issime

Ai piedi del monte Néry, tra prati e boschi, sorge questo antico borgo valdostano.

Per chi come me è in cerca di sentieri tra i quali perdersi e riordinare i pensieri, può incamminarsi tra gli alpeggi del Colle Dondeuil verso il Vallone di San Grato oppure spingersi fino al Colle del Lupo lungo l’Alta Via 1, attraversando il Vallone di Tourrison.

Presso la chiesa parrocchiale di San Giacomo Maggiore, dalla facciata raffigurante il Giudizio Universale, si possono visitare le quindici cappelle decorate con i misteri del rosario.

Issime

Sempre con un libro tra le mani

Il libro che sfogliamo insieme oggi tra le belle montagne della Valle D’Aosta e lungo i sentieri del Camino Balteo è “Solo è il coraggio”, di Roberto Saviano.

L’autore non ha bisogno di presentazioni e il libro è davvero molto bello. Per chi come me era un’adolescente all’epoca della strage compiuta da Cosa Nostra per uccidere il magistrato Giovanni Falcone, questo libro rimanda sicuramente a molti ricordi che sono ancora vivi e forti.

Un fatto che sconvolse l’Italia intera, che merita un’attenzione particolare e un capitolo importante nella storia del nostro paese. Ma il libro non è solo il racconto di episodi mafiosi, la bandiera di un pensiero, il ricordo di un giudice diventato una vera e propria icona dell’antimafia: attraverso una ricostruzione attenta delle fonti e degli atti dei processi, il lettore viene condotto nel mondo solitario del giudice Falcone. Un mondo di profonda solitudine al quale si contrapponeva il suo coraggio. Solo.

Solo è il coraggio libro

Dopo questa breve sosta tra le mie amate montagne, domani riprenderemo gli impasti con la “saga delle focacce estive”… che già dal nome è tutto un programma.

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *