Storia

Forte di Bard (Valle d’Aosta)

Forte di Bard (Valle d’Aosta)

Forte di Bard

Forte di Bard, Foto scattata dal ponte di Bard il 13/3/22

 

Maestoso, imponente, austero, impenetrabile.

Nell’antico borgo di Bard, nella bella regione della Valle d’Aosta, si trova questa fortezza di sbarramento dell’Ottocento.

Un vero e proprio complesso monumentale su più livelli, che si sviluppa da l’Opera Ferdinando (il primo corpo), passando per l’Opera Vittorio e arrivando a l’Opera Carlo Alberto.

 

Forte di Bard

Foto del 13/3/22, biglietteria e particolare sul primo dei quattro ascensori

 

In questa vallata lungo la Dora Baltea, in cui la presenza dell’uomo risale all’Eneolitico e alcune delle strade ancora percorribili sono dell’epoca romana, la prima citazione di un insediamento fortificato è del 1034.

 

Forte di Bard

Foto del 13/3/22, Forte di Bard

 

Da quel momento il forte ha attraversato i secoli passando sotto vari domini, mutando forma e dimensioni, lasciando tracce memorabili della resistenza contro le truppe Napoleoniche sebbene il 1° giugno 1800 dovette arrendersi all’armata francese. Lo stesso Napoleone, indispettito da una tale resistenza, lo fece radere al suolo chiamandolo il “vilain castel de Bard”.

 

forte di Bard

Foto scattata il 13/3/22, Forte di Bard, percorso interno

 

Il forte di Bard, ricostruito a partire dal 1827 da Carlo Felice per timore di una nuova aggressione francese, è arrivato fino ai giorni nostri, concludendo la sua funzione militare nel 1975, quando venne acquistato dalla regione Valle d’Aosta.

Fote di Bard

Foto del 13/3/22, Forte di Bard, prigioni

 

Lungo i suoi 14.467 metri quadrati si possono visitare molte aree espositive come il Museo delle Alpi, le prigioni, le Alpi dei Ragazzi, le collezioni temporanee, il Museo delle Fortificazioni e il Museo delle Frontiere.

Forte di Bard

Foto del 13/3/22, Forte di Bard, Museo delle Alpi. Equipaggiamento di Luigi Carrel, detto il Carrellino, grande guida alpina del passato

 

Forte di Bard

Forte di Bard, Museo delle Alpi, foto del 13/3/22. Sezione dedicata all’alpinismo di Hervé Barmasse

 

Forte di Bard

Forte di Bard

Il nostro viaggio tra storia e natura della Bassa Valle d’Aosta prosegue i prossimi giorni con una tappa culinaria.

facebooktwittergoogle_plusmail

Commento

  1. […] è il titolo della mostra d’arte contemporanea di Andrea e Paolo Ventura, visitabile al Forte di Bard (Valle d’Aosta) dall’11/3/22 al […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *