Cucina Cretese

Vista dal porto di Heraklion, isola di Creta

La cucina cretese: insalate e verdure

LA CUCINA CRETESE: insalate e verdure.

Ricette tradizionali dell’Isola di Creta a base di verdure ed erbe, per conoscere la cucina cretese.

Il mio viaggio sull’isola di Creta oggi mi porta a Heraklion.

Heraklion è la capitale di Creta ed è una delle città portuali più grandi e più vivaci dell’isola.

Dopo aver affittato un’auto per andare al Palazzo di Cnosso, fare una lunga ed attenta visita al Museo Archeologico ammirando i reperti dell’epoca minoica e dopo essermi piacevolmente persa tra i vicoli del centro, pullulanti di taverne e artigianato locale, decido di fare la mia pausa pranzo sul porto.

insalate verdure Creta

Fortezza veneziana del porto di Heraklion, Isola di Creta (Grecia)

Ammirando la fortezza veneziana di Koules, risalente al XVI secolo, e pensando alla suggestiva camminata in mezzo al mare, che farò non appena avrò terminato di mangiare, mi lascio coccolare dai ristoratori e assaggio le tipiche insalate greche.

Creta

Particolare della fortezza veneziana di Heraklion, Creta

Mi riposo all’ombra di una grande tenda, sulla terrazza della taverna, avvolta dall’aria salmastra, mentre dalla cucina arrivano freschi ed intensi profumi di spezie.

Mentre il mare, leggermente mosso, mi anticipa gli schizzi d’acqua con i quali mi bagnerà più tardi, lungo il percorso per raggiugnere la fortezza veneziana, osservo il frenetico andirivieni di turisti e i volti sereni e contenti dei commercianti della città. È quasi l’una di pomeriggio: Heraklion invita i propri ospiti a sedersi comodamente alle sue coloratissime, ma semplici, tavolate sul mare.

Heraklion

Strada sul mare che conduce alla fortezza veneziana di Heraklion

 

INSALATE E VERDURE CRETESI

Dato che è giunto il momento di assaggiare qualcosa, dedichiamoci alle insalate!

Cos’hanno di particolare le insalate cretesi? Sono freschissime, fantasiose e possono essere consumate come piatto unico, antipasto o contorno.

Vediamo qualche ricetta tradizionale di Creta (ingredienti per 4 persone).

insalate verdure Creta

Insalata di carciofi alla Myzithra (formaggio tipico) e al Paximadi (pane Cretese)

1 pagnotta di paximadi d’orzo, 3 carciofi, 3 cucchiai da zuppa di myzithra, origano, sale fino, pepe, 2 pomodori grandi, 1 cipolla bianca piccola o 1 porro, olio d’oliva, una manciata d’olive.

Adagiare le fette di pane paximadi sul fondo di una pirofila, aggiungere tutti gli altri ingredienti mettendo il formaggio per ultimo. Insaporire con l’origano e servire con qualche oliva.

Asparagi selvatici in insalata

1 chilo di asparagi selvatici, sale fino, olio d’oliva e limone.

Fare lessare gli asparagi, lavati e mondati, in abbondante acqua per circa 10 minuti. Servire con olio d’oliva, sale e succo di limone.

Purea di spinaci

1 chilo di spinaci, poco burro fresco, farina, noce moscata grattugiata, sale fino, 1 bicchiere di latte.

Fare lessare gli spinaci, lasciarli raffreddare e schiacciarli. Fare fondere il burro, mescolarlo alla farina, alla noce moscata e al sale, quindi aggiungere gli spinaci e cuocere per una decina di minuti con il latte, fino ad ottenere una purea perfetta.

Insalata paesana

2 pomodori e 2 cetrioli affettati, formaggio feta e myzithra, fettine di pane paximadia, peperoni verdi tagliati finemente, olive, olio d’oliva quanto basta, sale fino e origano.

Disporre tutti gli ingredienti in una terrina, amalgamarli e insaporirli bene con il condimento e servire.

Insalata taramosalata

1 etto di uova di muggine, 3 fette di pane paximadia, olio d’oliva quanto basta, 1 cipolla bianca affettata, il succo di mezzo limone.

Fare ammorbidire il pane nell’acqua, mescolarlo alle uova di muggine con l’olio e il succo di limone. Frullare tutto e aggiungere il succo di limone alla fine.

Askolibroi (cardo) fritto

1 chilo di askolibroi, olio d’oliva, farina e sale fino quanto basta.

Mondare l’askolibroi togliendo solo le radici, infarinare, salare e frigger in abbondante olio d’oliva.

Askolibroi con i fagiolini

1 chilo di askolibroi, mezzo limone, olio d’oliva e sale quanto basta, mezzo chilo di fagioli secchi

Fare lessare l’askolibroi e i fagioli (precedentemente messi in ammollo nell’acqua per qualche ora), salando alla fine. Servire conditi con succo di limone e  olio d’oliva.

Insalata di germogli e fagiolini

1 chilo di germogli, mezzo chilo di fagiolini, 1 limone, olio d’oliva cretese e sale fino quanto basta

Fare lessare le verdure fino a che diventano tenere e servirle con succo di limone, sale e olio d’oliva.

Purea di fagioli

Mezzo chilo di fagioli secchi, olio d’oliva, sale fino, aceto, menta e origano.

Fare ammorbidire i fagioli mettendoli in ammollo nell’acqua per almeno 5 ore prima di cuocerli. Lessarli a fuoco dolce in una casseruola, salarli e frullarli. Aggiungere dell’olio d’oliva, un po’ d’aceto, della menta e dell’origano fresco e servire.

Bietole e belladonna nera

1 chilo di bietole, 1 chilo di belladonna nera, 2 zucchine, 1 etto di fagioli verdi, olio d’oliva quanto basta, 3 spicchi d’aglio, 3 pomodori pelati e schiacciati, mezzo bicchiere di fino rosso, sale e pepe nero.

Fare scaldare l’olio in una casseruola, aggiungere le erbe, i fagioli, le zucchine e l’aglio. Fare cuocere per qualche minuto, eliminare l’aglio e aggiungere il vino facendo sfumare. Aggiungere un po’ d’acqua e continuare la cottura per circa 15 minuti. Unire il pomodoro, regolare con sale e pepe e servire.

Cicoria stamnagathi

1 chilo di cicoria, 1 limone, olio d’oliva e sale fino

Fare lessare le cicorie per circa mezz’ora, quindi salarle e servirle con olio e succo di limone.

Ortiche selvatiche fritte

1/2 chilo di ortiche selvatiche, 1 bicchiere d’olio d’oliva, farina di frumento e sale fino quanto basta.

Lavare bene le ortiche selvatiche, mondarle e lessarle. Infarinarle e friggerle in abbondante olio d’oliva, salandole alla fine.

Insalata di fagioli secchi

1/2 chilo di fagioli secchi, 1 cipolla bianca media, olio d’oliva, la scorza grattugiata di 1 limone, prezzemolo tritato e sale fino.

Lasciare i fagioli in ammollo nell’acqua per 10 ore, quindi scolarli e cuocerli in abbondante acqua per circa 30 minuti. Condire con sale, olio, prezzemolo, cipolla, limone e servire.

Tzatziki

1/2 chilo di yogurt greco, olio d’oliva, pochissimo aceto, 2 cetrioli tritati, 2 spicchi d’aglio, un pizzico d’aneto, sale fino, pepe bianco.

Grattugiare i cetrioli e lasciarli scolare bene in un colino, per privarli della loro acqua. Sbucciare, schiacciare e tritare finemente l’aglio, quindi spalmarlo con la punta del coltello fino a farlo diventare quasi una crema oppure pestarlo in un mortaio. Mescolare tutti gli ingredienti formando una salsa e servire. Si consuma tal quale, spalmata sul pane o quale accompagnamento di altre pietanze.

 

Per tutti gli approfondimenti sulla cucina di Creta,

clicca sulla rubrica Cucina Cretese

nell’archivio del blog.

A presto.

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *