Brodo

Ravioli di cavolo nero e uvetta in brodo di verdure

RAVIOLI RIPIENI DI CAVOLO NERO E UVETTA SERVITI IN UN CALDO BRODO DI VERDURE

Mai come in queste giornate di freddo e di fitta nebbia, si sente il desiderio di tornare a casa alla sera e di trovare un fumante piatto di ravioli in brodo.

Oggi li prepariamo con un ripieno a base di cavolo nero e uvetta, mentre per quanto riguarda il brodo possiamo farne uno semplice (con patate, carote, sedano e prezzemolo) con le verdure disponibili nella dispensa, oppure possiamo usare l’acqua di cottura del cavolo nero. L’importante è che sia saporito, ricco di vitamine e sali minerali apportati dalle verdure fresche e che non sia troppo sapido.

Per la sfoglia impastiamo della farina di grano tenero con della semola, l’uovo e un pizzico di sale, mentre per la farcia facciamo lessare il cavolo e poi lo uniamo all’uvetta. Sarà un caldo ed invitante piatto invernale.

 

Ravioli cavolo nero uvetta

 

Ingredienti per la pasta fresca per 4/6 persone

150 g di farina di grano tenero tipo 0

50 g di farina di semola

2 uova intere

un pizzico di sale fino

 

Preparazione della pasta fresca

Se si usa l’impastatrice, impastare le farine con l’uovo, il sale e poi aggiungere il secondo uovo. Si avrà un panetto liscio e omogeneo che, avvolto da pellicola per alimenti, dovrà riposare in frigorifero per almeno un quarto d’ora, in maniera tale da far rilassare la pasta e permetterne il lavoro successivo. Se si lavora invece a mano, versare le farine su un tavolo nel classico modo “a fontana”; versare al centro le uova e il sale sbattendole leggermente e poi incorporando gradualmente le farine, fino al termine dell’impasto.

Stendere il panetto con il mattarello o con la macchinetta sfogliatrice (nonna papera) fino ad ottenere una sfoglia molto sottile, di qualche millimetro.

Ritagliare tanti quadretti di pasta (dimensione circa 4×4 cm) su cui bisognerà posizionare la farcia (che nel frattempo bisognerà preparare) e che andranno chiusi dandogli la forma preferita. Si potranno fare dei cappelletti, dei tortellini nella classica forma, dei triangolini, … Qui conta solo la vostra manualità e fantasia. Nell’archivio del blog, alla voce Pasta Fresca, Tortelli e Ravioli trovate tanti esempi e foto delle precedenti ricette.

Adagiare i ravioli su un canovaccio infarinato, mentre si prepara il brodo.

Consiglio: preparare l’impasto della sfoglia, mettetelo in frigorifero a riposare e procedete subito con la cottura della farcia e la preparazione del brodo.

 

Ingredienti della farcia

150 g di cavolo nero già lessato

sale fino quanto basta

50 g di uvetta reidratata

 

Preparazione della farcia

Dopo aver fatto lessare le foglie di cavolo nero (precedentemente lavate e mondate) in abbondante acqua non salata, farle raffreddare e scolare bene dall’acqua in eccesso. Sfruttiamo la fredde temperature di questo periodo per accelerare il raffreddamento.

Strizzare ancora bene le foglie di cavolo nero, frullarle con il sale fino e mescolarle con un cucchiaio all’uvetta. Se serve, aggiungere un goccio di olio evo.

Compattarle per bene con le mani e ricavarne tanti piccoli mucchietti, da posizionare al centro dei quadratini di pasta fresca.

Non serve l’uovo per amalgamare la farcia, ma se temete di non riuscire a tenere insieme gli ingredienti o di avere problemi di manualità, aggiungetene pure uno e mescolate il tutto insieme.

 

Ingredienti e preparazione del brodo

Scegliere se:

  • fare un semplice brodo di patate, carote, sedano e prezzemolo, mondando e lavando le verdure e poi lessandole in abbondante acqua per circa 40 minuti.
  • usare l’acqua di cottura del cavolo nero, magari lessato con 1 patata, 1 carota e del prezzemolo, prima di utilizzare le foglie di cavolo nero per la farcia.

Consiglio: tenete comunque l’acqua di cottura del cavolo nero (da consumare in 1 giorno) perché è ottima anche per fare un risotto e per lessare la pasta asciutta. Ci avete mai provato?

 

Ravioli cavolo nero uvetta

 

Una volta preparato anche il brodo, filtrarlo bene, riportare ad ebollizione aggiungendo anche il sale grosso e lessarvi i ravioli per qualche minuto.

La pasta fresca fatta in casa cuoce sempre in pochissimi minuti.

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commento

  1. […] alcuni ravioli/tortelli adatti a questa ricetta, clicca QUI oppure QUI  o ancora QUI o… naviga nel blog e trova la tua ricetta preferita. A presto e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *