Lievito madre

Pane senza glutine con lievito madre

Eccoci con il primo esperimento senza glutine.

Devo prendere la mano con queste nuove consistenze perché l’impasto è completamente differente rispetto alle farine con glutine, ma sono comunque soddisfatta. 
Adoro questo profumo così intenso e così rustico che si sprigiona dal forno e che si assapora generosamente masticando. Sono anche contenta del lievito madre senza glutine che ha dato i suoi  impareggiabili risultati rispetto al lievito di birra.
Trattandosi del mio primo impasto senza glutine, dopo il corso alla Scuola del Molino (vedi post cliccando qui e qui), mi sono limitata a fare un pane molto semplice sulla base delle grammature e delle nozioni apprese.
Per prima cosa ho preparato il lievito madre, innescando la fermentazione la sera prima di fare il pane. Pur cercando di riprodurre una cella di lievitazione e lasciando il lievito nel forno spento, con la luce accesa, ho dovuto attendere circa 18 ore prima che il panetto venisse a galla. Alla fine però, anche il lievito è giunto a maturazione con un buonissimo profumo. 
Per rivedere come fare il lievito madre senza glutine clicca qui.
Per quanto riguarda le farine ho usato una miscela di amido di mais, farina di grano saraceno, farina di riso, fibra di psillium, sale e zucchero.
Devo ammettere che userò parte di questa miscela anche per integrare le farine di grano tenero quando farò il pane con glutine, perché donano un profumo particolare al prodotto oltre ad essere importanti dal punto di vista salutare.
Ho aggiunto all’impasto anche un cucchiaio di bricks di Petraviva, germinati che esaltano il gusto e i valori nutrizionali del prodotto finito.
La ricetta:
  • 500 gr. di farina glutinò per pane e pizza
  • 250 gr. di lievito madre senza glutine fatto con farina glutinò
  • un cucchiaio di bricks di legumi
  • 650 gr. di acqua a 30°
  • 20 gr. di olio evo

Non ho aggiunto il sale perché è già presente nella miscela della farina.
Ho impastato tutto facendo attenzione ad aggiungere l’acqua poco alla volta e a non far formare grumi.
L’impasto rimane morbido quindi necessita di riposare per un’ora sul piano di lavoro, scoperto e a temperatura ambiente. 
Dopo il riposo, ho spostato l’impasto in un cestino da lievitazione, foderato con un canovaccio pulito e cosparso di farina di grano saraceno.
La lievitazione è durata quasi 7 ore.
Ho preriscaldato il forno alla massima gradazione, ho capovolto l’impasto sulla teglia foderata con carta forno e ho cotto il pane a 220° con un pentolino d’acqua sul fondo del forno per i primi 10/15′.
La cottura è durata 30′ abbondanti.
Ho lasciato raffreddare il pane nel forno aperto.
facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (23)

  1. SABRINA RABBIA 17 marzo 2015 at 14:08 Reply

    un pane divino, quante soddisfazioni da' panificare in casa!!!!Bravissima come sempre!!!Baci Sabry

    1. tiziana 17 marzo 2015 at 14:14 Reply

      Grazie carissima Sabry
      E' vero, da enormi soddisfazioni
      Baci
      Tiziana

  2. Ale 17 marzo 2015 at 14:21 Reply

    Ciao Tiziana,
    questo pane è perfetto, sembra sofficissimo!

    1. tiziana 17 marzo 2015 at 15:22 Reply

      Ciao Ale, grazie

  3. Belen 17 marzo 2015 at 15:15 Reply

    Tomo nota, para hacérselo a mi amiga celiaca, cuando vea esta hogaza me da un premio. Queda de lujo.
    Bss

    1. tiziana 17 marzo 2015 at 15:22 Reply

      Gracias Belen. Espero que tu amigo se quedará satisfecho 🙂
      Besos
      Tiziana

  4. Silvia Brisigotti 17 marzo 2015 at 20:05 Reply

    Complimenti!! E' un risultato splendido!!
    Che soddisfazione, un pane strepitoso e senza traccia di glutine! Chapeau!!
    Un abbraccio!!

    1. tiziana 17 marzo 2015 at 23:18 Reply

      Grazie Silvia, è venuto bene, ma c'è ancora tanto da esercitarsi.
      Comunque è stato divertente e anche soddisfacente, si.
      Grazie cara Silvia,
      un abbraccio anche da parte mia.
      Tiziana

  5. Mariagrazia Continisio 17 marzo 2015 at 21:47 Reply

    Tiziana sei piena di risorse. . . questo pane è una meraviglia !

    1. tiziana 17 marzo 2015 at 23:16 Reply

      Grazie Mariagrazie, so che tu lo puoi apprezzare 😉
      Ciao!

  6. Maria Brentegani Portugalli 18 marzo 2015 at 7:41 Reply

    Ormai sei slanciatissima con il pane!
    Vengo a prenderne un pezzo?
    Bravissima Tiziana!
    Un abbraccio Maria

    1. tiziana 18 marzo 2015 at 8:29 Reply

      Si, è un amore iniziato ormai un paio d'anni fa e da allora non mi sono ancora fermata…
      Un pezzo per te c'è sempre Maria
      Ciao, buona giornata
      Tiziana

  7. laura flore 18 marzo 2015 at 8:56 Reply

    Un Pane splendido cara Tiziana!
    Lo sai che adoro tutte le tue creazioni!
    Sei bravissima!
    Un abbraccio e felice giornata!
    Laura♡♡♡

    1. tiziana 18 marzo 2015 at 11:11 Reply

      Grazie Laura
      ♡♡♡ buona giornata anche a te
      Tiziana

  8. laura flore 18 marzo 2015 at 12:32 Reply

    Cara Tiziana, oggi nel mio post ti ho nominata, perché tu sei una delle mie muse ispiratrici, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi della ricetta di oggi!
    Grazie mille Laura♡♡♡

    1. tiziana 18 marzo 2015 at 15:18 Reply

      Corro da te cara Laura!

  9. Günther 18 marzo 2015 at 13:35 Reply

    un ottimo pane dalla bella consistenza

    1. tiziana 18 marzo 2015 at 15:30 Reply

      Grazie Gunther

  10. Azucena Martin Guillen 19 marzo 2015 at 21:25 Reply

    Maravilloso ¡¡¡ te ha quedo con aspecto inmejorable, perfecto para unas buenas tostas.
    Un beso.

    1. tiziana 19 marzo 2015 at 21:43 Reply

      Gracias Azucena,
      un beso
      Tiziana

  11. Gabriella Pirola 21 marzo 2015 at 14:08 Reply

    Il tuo pane è sempre fantastico Tiziana!! sei bravissima!

    1. tiziana 21 marzo 2015 at 14:57 Reply

      Grazie Gabriella
      Buon fine settimana
      Tiziana

  12. Małgosia i Piotr 31 marzo 2015 at 13:19 Reply

    La ringrazio molto per l'aggiunta di ricette per Akacjowy blog, saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *