Colazione

Pane dolce a lievitazione naturale con uvetta, cioccolato fondente, noci e nocciole

L’eco del Natale arriva dall’orizzonte e la voglia di impastare quei pani dolci, arricchiti con tanta frutta secca, cioccolato o canditi è già nell’aria.

Oggi facciamo insieme questa chiocciola gigante con del cioccolato, dell’uvetta e delle noci, al profumo di vaniglia. Al posto del burro, useremo l’olio. La lievitazione è naturale con pasta madre, ma si può usare anche il lievito di birra.

Ingredienti

  • 700 g di farina
  • 250 g di latte
  • 150 g di uova intere
  • 70 g di lievito madre. Io ho usato il li.co.li., lievito madre liquido, ma si può usare anche il lievito madre solido o il lievito di birra. In quest’ultimo caso suggerisco una quantità di 5 g.
  • 150 g di zucchero semolato
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 250 g di uvetta
  • 100 g di nocciole
  • 100 g di cioccolato fondente 70% tritato finemente
  • 50 g di gherigli di noci
  • 14 g di sale
  • i semi di 1 baccello di vaniglia
  • emulsione di 1 uovo e 20 g di latte o panna da pennellare sulla superficie del pane, prima della cottura
  • una spolverata di zucchero sulla superficie del pane, prima della cottura (opzionale)

Temperatura finale: 28°C

Impastare a mano o con un’impastatrice.

Lavorare la farina, il latte, il lievito e poi aggiungere le uova, la vaniglia e lo zucchero, fino a completo assorbimento. Unire il sale e poi l’olio.

Aggiungere le “sospensioni” (nocciole, uvetta, noci e cioccolato) per ultime, impastandole per non più di 1 minuto.

Formare un bell’impasto e lasciarlo “puntare” per un’ora sul piano di lavoro infarinato.

Fare un paio di pieghe all’impasto, arrotolarlo bene con le mani e poi lasciarlo lievitare fino al raddoppio del volume iniziale, all’interno di un mastello coperto e alla temperatura ideale di 26/28°C.

Riporlo sul piano di lavoro infarinato, arrotolarlo a filone (come indicato nella foto), quindi formare una chiocciola.

Lasciare lievitare coperto, fino al raddoppio del volume e alla stessa temperatura di prima.

Emulsionare un uovo con latte o panna e, con l’aiuto di un pennello, coprire bene tutta la superficie del pane con quest’emulsione.

Aggiungere a piacere dello zucchero sulla superficie del pane e preriscaldare il forno a 230°C.

Cuocere con vapore (io ho messo una ciotola d’acqua sul fondo del forno) a 210°C fino a doratura. Controllare la temperatura al cuore con un termometro da cucina e sfornare al raggiungimento del 92/94°C.

Se non vi è chiaro qualche passaggio, scrivetemi in calce al post e vi risponderò prima possibile.

Se avete dei dubbi o se qualche passaggio vi risulta poco chiaro, lasciate un messaggio e vi risponderò. Buon pane dolce e buona giornata!

 

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (3)

  1. Sabine 29 novembre 2017 at 11:21 Reply

    Hello. This sweet bread looks really good! Can I use my liquid sourdough (100% hydration). Can I use only 70g ? Does it get very sour and take a long time to double in volume? How long does it take? Thank you. Sabine 🙂

    1. tiziana 29 novembre 2017 at 12:35 Reply

      Hello Sabine,
      I think that there must have been a mistake during google translation, because the correct recipe is right with liquid sourdough 🙂 So if you have a liquid sourdough with 100% of hydration like mine, you may do the same dough and recipe like me.
      Using these 70 g, it has taken me about 6 hours before doubling its volume. In any case this time is influenced by several aspects: ambient temperature, ingredient and dough temperature, but first of all by sourdough strength.
      If you try, let me kindly know if you will be satisfied by the result. Thanks to you,
      Tiziana

  2. […] Pane dolce uvetta, cioccolato, noci e nocciole […]

Rispondi a tiziana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *