Fotografia

Le ville del Palladio

Dopo la piacevole sosta a Vicenza mi dirigo verso la campagna circostante, alla scoperta di alcune delle ville del Palladio.

Nella foto dell’anteprima si vede la famosa Villa La Rotonda, in via della Rotonda n. 45, progettata e costruita su commissione di Mons. Paolo Almerico da Andrea Palladio, intorno al 1570.

È l’emblema dell’arte del grande architetto Palladio e viene considerata una sorta di villa ideale.

Dal 1911 è di proprietà della famiglia Valmarana, che l’ha aperta al pubblico nel 1986.

Scriveva Andrea Palladio nel 1570 (I Quattro Libri dell’Architettura, 1570, L.II, p. 18):

Ville Palladio

 

“Il sito è de gli ameni, e dilettevoli che si possano ritrovare: perché è sopra un monticello di ascesa facilissima, et è da una parte bagnato dal Bacchiglione fiume navigabile, e dall’ altra è circondato da altri amenissimi colli, che rendono l’aspetto di un molto grande Theatro, e sono tutti coltivati, et abondanti di frutti eccellentissimi, et di buonissime viti: Onde perché gode da ogni parte di bellissime viste, delle quali alcune sono terminate, alcune più lontane, et altre, che terminano con l’Orizonte…”.

Grazie ai suoi lunghi studi di archeologia, Palladio realizza una fabbrica civile, prendendo spunto da una pianta dell’architettura sacra del 1400 e 1500 (vedasi il Tempietto di S. Pietro in Montorio a Roma).

È una villa-tempio dalle proporzioni raffinate ed è stata concepita per essere in comunione con la realtà rurale. Domina infatti un’area di campi coltivati, vicino alle stalle e ai granai.

 

Ville Palladio

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commento

  1. […] poca distanza dalla Villa La Rotonda, nel comune di Montecchio Maggiore (Vicenza) troviamo invece Villa Cordellina […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *