Pasta

Riccioli alla crusca

Dopo la visita di sabato scorso al Molino Belotti di Coccaglio (BS), durante la giornata Molini a Porte Aperte, avevo proprio voglia di preparare un primo piatto con una delle loro specialità di pasta, i Riccioli.

Si tratta di pasta fatta con farina di grano tenero di tipo 1 e crusca di grano tenero. Il colore è di un marrone intenso e molto bello, dato dalla crusca e il sapore è molto rustico, come piace a me.

Ci sarebbe da sbizzarrirsi all’infinito creando tanti piatti diversi. Io sono partita da un abbinamento di stagione con gli asparagi e non poteva mancare nemmeno la raspadura lodigiana, che ormai è diventata onnipresente nella mia cucina e nei miei piatti.

Ci vediamo presto con un altro abbinamento. Buon pranzo e buona settimana.

 

pasta alla crusca

 

Ingredienti per 4 persone

Tempo di cottura della pasta 7/8 minuti.

Tempo totale circa 20 minuti.

  • 240 g di pasta (o quantità differente in base alle abitudini alimentari)
  • sale grosso quanto basta
  • 1 mazzetto di asparagi verdi
  • olio extravergine di oliva
  • qualche velo di raspadura lodigiana (grana giovane del lodigiano tagliato con la raspa nei classici veli)

Lavare e mondare gli asparagi, quindi tagliare le punte separandole dai gambi.

Lessare i gambi e, quando saranno cotti, usare il brodo ottenuto per lessare anche la pasta. Io amo molto cuocere la pasta nell’acqua di cottura delle verdure, come ho imparato con la Cucina Circolare. Quando il brodo raggiunge l’ebollizione, salare e cuocere la pasta per circa 7/8 minuti.

Contestualmente fare cuocere le punte degli asparagi in una padella con un goccio di olio evo. Fare saltare velocemente e salare con un pizzico di sale fino.

Scolare la pasta e condirla con le punte degli asparagi e dei veli di raspadura lodigiana. Per quanto riguarda i gambi, è possibile consumarli separatamente come contorno e frullarli con un goccio di olio evo, facendone una salsa d’accompagnamento per la pasta stessa o per un’altra pietanza.

E’ buonissima, ve la consiglio.

 

pasta alla crusca

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (2)

  1. edvige 16 aprile 2018 at 14:55 Reply

    Molto accattvante da provare. Buona settimana.

    1. tiziana 16 aprile 2018 at 15:17 Reply

      Te la consiglio Edvige

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *