Lievito madre

Pan Brioche di Giulia

Per la piccola Giulia questa è una mattinata di febbre, proprio due giorni prima della recita di fine anno per la quale lei e tutti i suoi compagni hanno lavorato sodo… Speriamo passi in fretta…
Noi proviamo a rimetterci in sesto con tanta frutta fresca, una bella minestra di legumi e una colazione con questo pan brioche. 
La generosa spolverata di zucchero a velo è opera di Giulia …
Per gli ingredienti sono partita dalla ricetta che il maestro P. Giorilli ha dato ai corsisti foodblogger del corso del 13 settembre scorso, presso il Richemont Club, organizzato da AIFB.  
Ho cambiato le dosi per avere una resa finale di 6 pirottini (tipo muffin, ma più bassi) e ho aggiunto all’impasto, unitamente alla farina, una piccola percentuale di brick “Bonsemì” di Petraviva, ovvero uno sfarinato contenente farina di grano tenero, semi di girasole, semi di sesamo, semi di lino, semi di miglio, soia e farina di segale in percentuali differenti.
E’ molto buono. Non è una brioche, ma un pan brioche, pertanto può accompagnare i nostri pasti così come le nostre colazioni e merende. Giulia ha voluto addolcire la giornata con lo zucchero a velo anche se la ricetta originale non lo prevede.
Con il prossimo pan brioche vi proporrò la forma in cassetta.
Ingredienti
(per 6 pirottini):
  • 180 g di farina W300 P/L 0,55
  • 2 cucchiai di sfarinato Bonsemi (come indicato sopra)
  • 70 g di latte
  • 40 g di uova
  • 20 g di zucchero
  • 8 g di lievito compresso oppure 30 g di lievito madre
  • 5 g di sale
  • 40 g di burro
Preparazione:
Impastiamo a mano o con la planetaria cominciando da farina, latte, uova e lievito.
A metà impasto aggiungiamo lo zucchero, il sale e il burro ammorbidito.
L’impasto finale dovrà essere liscio ed elastico.
Facciamo “puntare” l’impasto sul nostro piano di lavoro per 10/15 minuti, poi facciamo le pezzature del peso che desideriamo e comunque adeguate agli stampi/pirottini che dobbiamo usare. 
Arrotondiamo i pezzi e li inseriamo negli stampi.
Facciamo lievitare gli impasti fino al raddoppio e fino al raggiungimento del bordo degli stampi.
Preriscaldiamo il forno a circa 200°C con vapore (possiamo mettere una ciotola d’acqua in forno e lasciarla durante la cottura), doriamo la superficie degli impasti con un pò di uovo leggermente sbattuto e cuociamo.
Il tempo di cottura varia molto in base alle pezzature che abbiamo fatto. Nel mio caso sono bastati circa 20 minuti.

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (17)

  1. Maria Brentegani Portugalli 17 dicembre 2015 at 7:34 Reply

    Super! Da provare per una merenda golosa.
    Auguroni per la tua piccola Giulia ed un abbraccione
    Maria

    1. tiziana 18 dicembre 2015 at 11:51 Reply

      Grazie cara Maria
      Un abbraccio e a presto
      Tiziana

  2. andreea manoliu 17 dicembre 2015 at 13:32 Reply

    Pronta guarigione alla piccola Giulia, sicuramente li passera molto in fretta, visto che la mamma sa offrirli ciò che è meglio per la sua salute. Ottimo questo pan brioche !

    1. tiziana 18 dicembre 2015 at 11:51 Reply

      eh eh al limite ci riempiamo la pancia 😉
      Grazie Andrea

  3. Maria Grazia Maineri 17 dicembre 2015 at 15:40 Reply

    Giulia ritornerà presto in gran forma. E credo proprio che questi mini pan brioche l'aiuteranno nella ripresa 🙂
    Un bacio!
    MG

    1. tiziana 18 dicembre 2015 at 11:53 Reply

      Grazie Mary Grace, un abbraccio!
      Tiziana

  4. Silvia Brisigotti 17 dicembre 2015 at 19:52 Reply

    Un abbraccio a Giulia e prendo un mini pan brioche che amo tantissimo!!
    Ciaoooooo!!!!

    1. tiziana 18 dicembre 2015 at 11:53 Reply

      Si dai prendine uno!
      Ciaoooooooooooooooooooo

  5. speedy70 17 dicembre 2015 at 20:23 Reply

    Bellissime queste brioscine, una perfetta merenda golosa per Giulia!

    1. tiziana 18 dicembre 2015 at 11:54 Reply

      Grazie Speedy!
      Buona giornata 🙂

  6. Batù Simo 17 dicembre 2015 at 20:43 Reply

    Brava Giulia e coraggio! the show must go on 🙂

    1. tiziana 18 dicembre 2015 at 11:52 Reply

      Sto intonando i Queen eh eh 😉
      Ciao Simo, grazie

  7. Raggio di Sole 18 dicembre 2015 at 5:46 Reply

    Ottima ricettina, carinissima l'idea dei mini formati! Buona guarigione alla piccola Giulia! 😉
    Vale

    1. tiziana 19 dicembre 2015 at 18:55 Reply

      Grazie Vale 🙂
      Buona serata

  8. tiziana 18 dicembre 2015 at 11:55 Reply

    Anche a me piacciono così piccolini 🙂
    Grazie mille e ciao!

  9. consuelo tognetti 18 dicembre 2015 at 15:57 Reply

    Spero che Giulia stia meglio e complimenti a te x questa delizia..aspetto con ansia la casetta ^_*

    1. tiziana 19 dicembre 2015 at 18:56 Reply

      Rimessa in sesto e saggio di fine anno fatto! Grazie Consu!
      Ciao e buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *