Antipasto

Olive all’ascolana

Visto che in questo periodo il Gran Tour d’Italia dell’Associazione Italiana Food Blogger è a spasso per le Marche, ne approfitto anch’io per preparare un prodotto tipico di questa bellissima regione: le famose olive all’ascolana.

Come dice T. Cinciripini nel post AIFB dedicato a questo prodotto, è molto difficile trovare la “vera ricetta”, ma questo è anche il bello della nostra grande tradizione italiana. Io ho attinto ad una ricetta pubblicata da La Grande Cucina Regionale – Marche, edita dal Corriere della sera.

Finisco di tagliare il prato e poi preparo l’aperitivo in giardino. Vi aspetto!

Ingredienti per 4 persone

  • 40 olive in salamoia
  • farina quanto basta
  • pangrattato quanto basta
  • olio per friggere quanto basta

Olive all'AscolanaPer la farcia

  • 100 g di lonza di maiale
  • 50 g di carne magra di vitellone
  • 50 g di petto di pollo
  • mezza cipolla
  • 1 carota
  • 1 costola di sedano
  • vino bianco secco quanto basta
  • 25 g di burro
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 3 uova
  • 2 cucchiai di grana o parmigiano
  • 1 pizzico di noce moscata
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • sale fino quanto basta
  • pepe nero quanto basta
  • pangrattato quanto basta

Preparazione

Mondate e tritOLIVE ALL'ASCOLANAate la cipolla, la carota e il sedano. Fateli appassire in 2 cucchiai di olio evo, unite le carni tritate e poi sfumate con il vino. Salate, pepate, aggiungete il burro e il prezzemolo e continuate la cottura per circa 30 minuti.
Frullate tutto e poi impastate a mano il composto unendolo alle uova, al grana o parmigiano, alla noce moscata, alla buccia del limone e a quanto basta di sale e pepe. Bisogna ottenere una struttura densa e compatta.

Adesso tagliate le olive a spirale, denocciolatele e farcitele con il composto precedente.

Infarinatele, passatele nelle uova leggermente sbattute e poi nel pangrattato. Fate aderire bene su tutti i lati.

Preparate la padella per friggere con l’olio ben caldo e friggete le olive all’ascolana. Scolatele su carta paglia e poi servitele.

 

 

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (4)

  1. Alice 19 luglio 2017 at 17:51 Reply

    io semplicemente le adoro, per me sono peggio delle ciliegie!
    baci
    Alice

    1. tiziana 19 luglio 2017 at 18:26 Reply

      Anche per me Alice
      Un abbraccio, ciao

  2. Betta scrap 19 luglio 2017 at 18:50 Reply

    OH MIO DIO!!!!!!!
    Io, marchigiana, impazzisco per le olive fatte così DA SEMPRE!!!!!
    Mi piacciono in ogni situazione e tanti anni fa, sopratutto nei matrimoni, venivano servite insieme alle mozzarelline fritte e alla crema fritta!!!!!
    Se ci ripenso…………….
    Bel salto nel passato!!!!
    Magari ci provo!!!
    Kisssssssssssssssssssssssssss

    1. tiziana 19 luglio 2017 at 22:06 Reply

      A chi lo dici Betta, io non sono marchigiana ma da quando le ho scoperte non posso farne a meno. Una tira l’altra. Sono anche perfette per queste serate in giardino.
      Non sapevo fossi marchigiana 🙂
      Ciaoooooo

Rispondi a Betta scrap Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *