Cereali

Farrotto con crema di asparagi verdi e raspadura lodigiana

Schisceta? Si dai! La mia schiscéta del lunedì è fatta con un altro sano farrotto agli asparagi (oggi usiamo quelli verdi) e per condire proseguo nella mia promozione dei prodotti del lodigiano, utilizzando la raspadura. Orami la conoscete, vero?

Ingredienti per 2 persone

Tempo totale circa 30 minuti

  • 150 g di farro perlato (cuoce più velocemente)
  • 10 asparagi verdi mondati, lavati (separare le cime dai gambi)
  • sale fino e sale grosso
  • olio extravergine di oliva
  • Raspadura lodigiana o parmigiano

Fare lessare i gambi degli asparagi in acqua con un pizzico di sale fino. Scolare e frullare tutto con un goccio di acqua di cottura e un cucchiaio di olio evo. Nel frattempo fare anche rosolare velocemente le punte di asparagi con un goccio di olio evo (ed eventualmente dello scalogno).

Fare lessare il farro in una casseruola con acqua o nel brodo di cottura dei gambi di asparagi. Salare con un pizzico di sale grosso. Tempo di cottura circa 25 minuti. Cuocere come si fa con un risotto e, a fine cottura, aggiungere quasi tutta la crema di asparagi, mescolando bene.

Servire con l’aiuto di un coppapasta rotondo, aggiungendo le punte di asparagi, qualche goccia di crema di asparagi per decorare (tenuta da parte precedentemente) e qualche velo di raspadura lodigiana.

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *