Creme

Crema di peperoni dolci, yogurt greco e zenzero

Anni fa guardai le Palladium Lectures di Alessandro Baricco su Sky Arte e ne rimasi completamente affascinata. Le registrai e le riguardati ogni volta che, dopo una lunga giornata, mi accomodavo sul divano di casa e mi cullavo ascoltando la voce dello scrittore. Nello specifico si tratta di quattro lezioni per quattro personaggi che l’autore portò in scena per la prima volta nel 2013, al Teatro Palladium di Roma. Obiettivo delle quattro lezioni è “permanere nella domanda, a dimorarne i paesaggi”.

Ricordo con particolare interesse la lezione “Luigi XVI. Sul tempo” perché la trovai così vera e concreta. “Noi passiamo la nostra vita a rincorrere e ad aspettare. E il dolore della vita è questo. Se noi stessimo nel presente staremmo bene al di là di quello che stiamo facendo”.

Oggi mi è capitato di ripensare a quella lezione, in realtà mi capita spesso di farlo. Mi è arrivata una bella proposta di lavoro, lusingante, nelle mie corde, fatta di cose che mi piacciono e mi arricchiscono personalmente. Ho sorriso mentre la valutavo e, prima ancora di formulare una conclusione, ho ripensato alla lezione sul tempo. Ho pensato al tempo e agli eventi, alla maniera in cui si sfiorano “fuori dal presente”, ma grazie al mio carattere e alla mia indole, ci ho pensato con ironia, con saggezza, col sorriso materno di una nonna che guarda gli affanni dei più giovani. Ho risposto che la mia famiglia è qua, il mio lavoro è qua, le persone che hanno bisogno di me sono qua, mentre quella proposta sta un pò più in là. E’ fuori dal presente.

Vi è mai capitato di non essere allineati con le persone o con gli eventi? Che questi arrivino un attimo prima o un attimo dopo di voi? Io ci ho pensato tantissimo e trovo che sia una costante della vita. Nel consigliarvi la visione delle Lectures, vi lascio con questa domanda, mentre vi porto in cucina con me a cucinare una buonissima crema di peperoni.

Ingredienti per 4 persone

Tempo totale stimato 20 minuti

  • 2 peperoni gialli
  • 1 peperone rosso
  • sale fino quanto basta
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • ciuffi di basilico fresco
  • 150 g di yogurt greco
  • una grattugiata di zenzero fresco a piacimento (da aggiungere con moderazione). Potete anche non usare lo zenzero perchè la crema è buonissima anche al naturale.

Lavate e private i peperoni delle parti di scarto; tagliateli a pezzetti irregolari (non importa la forma perché andranno frullati) e versateli in una padella con un goccio di olio evo. Bagnate eventualmente al bisogno con poco brodo vegetale o acqua.

Fateli saltare velocemente a fuoco vivo fino a che saranno cotti e al dente. Frullateli con pò di pizzico di sale fino, lo yogurt e lo zenzero. Potete mettere lo zenzero in questa fase oppure grattugiarlo sulla crema, prima di servire. E’ questione di gusti. Cominciate con piccole quantità, verificando se il sapore dello zenzero e il suo connubio con gli altri ingredienti vi piace. Servite tiepida o fredda nelle coppette, con qualche fogliolina di basilico.

Per mia figlia ne ho preparata una versione con un pizzico d’erba cipollina al posto dello zenzero. E’ molto buona e fresca.

Dimenticavo… Benvenuta estate!

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *