Classici

Caponanta di melanzane

Il mio andirivieni di quest’estate tra Provenza e Sicilia si è tradotto in un bellissimo e continuo contatto con queste terre, anche una volta ritornata a casa, perché sono davvero tante le ricette tipiche di queste due regioni che ho imparato e che sto preparando nella mia cucina. Ogni volta che sono davanti ai fornelli è un pò come tornare in quei luoghi.

Oggi cuciniamo insieme un classico, un contorno famosissimo di cui abbiamo tutti sentito parlare: la caponata di melanzane.

La caponata è un piatto che racconta e riassume la straordinaria varietà di profumi e sapori della cucina siciliana. Questo suo tocco agrodolce è emblematico di una cucina di grandi contrasti come la cucina siciliana, nella quale le pietanze si alternano in una danza a tratti altezzosa e lussureggiante e a tratti semplice e povera; un pò come nell’arco della storia si sono alternate e hanno danzato insieme le vite dei baroni e quelle dei contadini e come si sono affiancate le costruzioni e i monumenti barocchi a quelli rurali e alle case del popolo.

La caponata è tutto questo? Si, lo è, ma è altrettanto vero che di caponata non ce n’è una sola, bensì molte varianti. Non l’abbiamo forse già detto e visto per quasi tutte le grandi ricette della tradizione? Solo sull’isola siciliana, se ne contano almeno una quarantina… basta bussare alla porta di un vicino di casa per poterla degustare con una variante.

Ricetta della caponata di melanzane

Dosi per 6 persone

Tempo totale circa 1 ora

4 melanzane mondate, tagliate a cubetti e messe in un colapasta, cosparse di sale fino (in modo che gocciolino bene) per un’ora

4 pomodori maturi pelati e passati al setaccio

1 costola di sedano affettata

1 cipolla affettata finemente

1 spicchio d’aglio schiacciato

100 g di olive nere denocciolate

50 g di capperi dissalati

1 cucchiaio di aceto

olio extravergine d’oliva quanto basta

1 pizzico di zucchero

Versare un goccio d’olio evo in una casseruola e farvi rosolare a fuoco medio la cipolla, l’aglio, i pomodori, le olive e il sedano. Aggiungere anche i capperi dissalati e continuare la cottura fino a fare addensare la salsa.

Scolare le melanzane e farle rosolare con un goccio d’olio in una padella. Dopo qualche minuto, aggiungerle agli altri ingredienti nella casseruola, continuando la cottura per una decina di minuti ancora.

A fine cottura regolare la sapidità, aggiungere l’aceto e lo zucchero.

La caponata di melanzane è un ottimo piatto di contorno, che può essere servito sia caldo che freddo.

 

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commento

  1. […] melanzana grande, mondata e tagliata a fettine […]

Rispondi a Torta salata di melanzane e pomodori al profumo di timo – Profumo di Broccoli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *