Pasta sablé

Sablé con crema di zucca e pinoli

Mentre provo a riprendere in mano il lavoro di implementazione del blog, interrotto lo scorso dicembre e finora lasciato in sospeso per mancanza di tempo, preparo questa torta salata per la cena. Questa volta proverò ad affidarmi ad altri tecnici e vedremo un pò cosa riusciremo a fare.  Speriamo! Per la torta salata invece, che vi consiglio vivamente se amate la zucca, ho fatto una base con la pasta sablé; ho cotto a parte la zucca con un pò di latte e l’ho frullata con il parmigiano per ottenere una bella crema. Per dare maggiore sapore al tutto, ho preparato una farcia utilizzando 1 etto di brasato di reale di vitello con le sue verdure (di un precedente piatto) e l’ho stesa sulla sablé prima di aggiungere la crema di zucca. Ho cotto tutto in forno a 200 °C per circa 35 minuti.
Se siete vegetariani, oppure se non vi piace la carne o non avete un avanzo di brasato del pasto precedente, come invece avevo io, e preferite fare una semplice torta a base di zucca, potete chiaramente evitare di aggiungere la farcia di vitello. Sarà un’ottima torta sablé alla zucca.
Devo ammettere che la cucina degli avanzi è quella che in casa mia riscuote sempre maggior successo e i piatti che nascono per caso, dando nuova vita agli avanzi del pasto precedente, sono sempre molto buoni e pieni di fantasia.
Ingredienti per 4 persone
(Io ho usato uno stampo quadrato per crostate
dim. 20 x 20 cm)
Per la crema di zucca
  • 300 g di zucca (già privata della sua buccia)
  • sale, pepe, noce moscata q.b.
  • 2 cucchiai di latte
  • un goccio di olio evo
  • una grattugiata abbondante di parmigiano o grana
  • una manciata di pinoli
Per la farcia a base di carne di vitello
  • 1 etto (peso del composto già frullato) di reale di vitello brasato al vino rosso con carote, cipollotto, sedano.

Io ho volutamente dato maggiore sapore e consistenza alla mia torta, tenendo da parte un pò di questo brasato che avevo fatto per il pasto precedente. Non è ovviamente obbligatorio seguire alla lettera questa ricetta. La torta è buonissima anche solo con la zucca.

Ricordatevi che le farce si conservano in frigorifero, all’interno di contenitori chiusi e ben puliti e devono essere utilizzate entro la giornata.
Per la sablé
  • 300 g di farina debole
  • 225 g di burro 
  • 6 g di sale
  • 18 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
Preparazione
(Tempo circa 1 ora + riposo della sablé)
Cominciamo dalla pasta sablé miscelando farine e burro (non morbido) nella planetaria e poi aggiungiamo il sale, lo zucchero e le uova.
Otteniamo un bel panetto, lo avvolgiamo nella pellicola alimentare e lo mettiamo in frigorifero a riposare per almeno 2 ore. Io lo lascio solitamente tutta la notte perchè preparo questo tipo di paste il giorno prima della cottura.
Prepariamo la crema di zucca lavando e tagliando la zucca a pezzetti irregolari. La mettiamo in una padella con un goccio di olio evo e la cuociamo a fuoco medio, bagnando con un pò di acqua o di brodo vegetale. Verso fine cottura aggiungiamo il latte (si può saltare questo passaggio) e facciamo asciugare. La zucca è pronta quando diventa morbida.
Regoliamo con sale e pepe e poi frulliamo con il parmigiano e la noce moscata. Se serve, aggiungiamo un goccio di liquido di cottura.
Teniamo da parte per farcire la sablé.
Terminato il riposo della pasta sablé, preleviamo la pasta dal frigorifero e la stendiamo sul nostro piano di lavoro con l’aiuto di un mattarello, fino ad uno strato di 1 cm. Se serve, usiamo un pò di farina di supporto per infarinare la pasta e stenderla meglio.
Prendiamo la nostra tortiera e la foderiamo con la sablè, bucherellando il fondo con i rebbi di una forchetta e cercando di far aderire bene i bordi, in modo da avere una bella forma anche dopo la cottura. 
A questo punto, se volete aggiungere come me la farcia di carne, stendete il composto sulla pasta, oppure saltate questo passaggio e aggiungete direttamente la crema di zucca e i pinoli. Riempite bene fino al bordo e livellate.
Dopo aver preriscaldato il forno a 200 °C, infornate alla stessa temperatura e cuocete per circa 35/40 minuti. Ogni forno cuoce diversamente, pertanto regolatevi di conseguenza. Io cuocio in modalità statica e poi cambio in modalità ventilata gli ultimi 5/10 minuti.
Volendo, si può anche aggiungere dell’altro parmigiano insieme ai pinoli prima di infornare.
 
facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (11)

  1. I Pasticci di Terry 4 febbraio 2016 at 16:43 Reply

    Ottima! Sai che anche da me la cucina degli avanzi va alla grande, del resto detesto sprecare il cibo e non butto niente. Mi piace un sacco la zucca e sei riuscita a tirar fuori una torta salata molto golosa. A presto tesoro

    1. tiziana 5 febbraio 2016 at 11:28 Reply

      E' vero Terry, ho potuto apprezzarlo e leggerlo sulle tue pagine
      A presto e buon fine settimana Terry.
      Tiziana

  2. Silvia Brisigotti 4 febbraio 2016 at 18:59 Reply

    Che delizia Tiziana, io la prendo completa di farcia al vitello, mi pare un' idea stupenda!!!
    Un bacione!!

    1. tiziana 5 febbraio 2016 at 11:27 Reply

      Anch'io!!
      Un abbraccio e buon fine settimana!

  3. andreea manoliu 4 febbraio 2016 at 19:28 Reply

    Una torta salata molto gustosa, amo la zucca perciò la reputo ottima !

    1. tiziana 5 febbraio 2016 at 11:27 Reply

      Anch'io Andrea! Abbiamo quasi gli stessi gusti!

  4. consuelo tognetti 4 febbraio 2016 at 19:33 Reply

    Davvero interessante questa sablè, complimenti e in bocca al lupo, spero che riuscirai a risolvere i problemi tecnici..

    1. tiziana 5 febbraio 2016 at 11:27 Reply

      Grazie Consu! Crepi il lupo

  5. Natascia B. 5 febbraio 2016 at 8:42 Reply

    Ciao Tiziana, che bella crostata, ne ho fatta una simile anni fa ma con i pistacchi. Ultimamente ho abbandonato un po' la zucca ma bisogna che le riprenda prima che finisca la stagione.
    Il nuovo header del blog è molto bello.
    Buon week-end Tiziana.

  6. tiziana 5 febbraio 2016 at 11:26 Reply

    Ciao Natascia, grazie. In realtà sto ancora rivoluzionando tutto….
    Ottima l'idea con i pistacchi!
    Buon fine settimana anche a te e a presto
    Tiziana

  7. delizia divina 6 febbraio 2016 at 13:56 Reply

    Buona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *