Primi piatti

Risotto mantecato all’Amarone

La prima ricetta di questo nuovo blog doveva assolutamente essere speciale. Ho cucinato quindi un risotto, una delle mie pietanze preferite sia da mangiare che da preparare e ho scelto una bellissima ricetta del libro “Casa Perbellini Arte nella Classicità”, dello chef Giancarlo Perbellini, edito da Giunti. Ci si sente sempre un pochino in imbarazzo a cucinare le ricette dei grandi chef… ma bisogna anche un pò lasciarsi andare senza temere sempre di peccare di presunzione. E allora, con la semplicità e l’allegria di sempre, mi sono messa ai fornelli. Non sarà mai come quello del maestro, ma è buonissimo! Vi consiglio di provarlo. Grazie Casa Perbellini!

Ingredienti per 4 persone

  • 12 scampi sgusciati e puliti
  • 300 g di riso Carnaroli
  • 100 g di peperoni gialli e rossi
  • 2 dl di Amarone
  • 1 L di brodo vegetale
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • 80 g di burro
  • 4 rametti di cerfoglio
  • quanto basta di olio extravergine di oliva
  • quanto basta di sale fino e pepe nero

 

Tagliate a dadi 8 scampi già lavati e puliti e tenete gli altri da parte per la guarnizione.

Spellate i peperoni e preparate una dadolata fine.

Preparate il risotto tostandolo a secco in una casseruola, quindi bagnatelo con metà dell’Amarone e lasciate sfumare. Versate poco alla volta il brodo caldo e proseguite la cottura mescolando.

Scottate i peperoni in una padella con un goccio di olio evo. A fine cottura salate e pepate.

Fate ridurre il restante Amarone in un tegamino e poi aggiungetelo al risotto alla fine della sua cottura.

In un altro tegame fate rosolare gli 8 scampi a pezzetti e i 4 scampi interi. Salate e pepate.

Verso fine cottura del risotto, salate, unite i peperoni e poi spegnete il fuoco allontanando anche la casseruola dal fornello, quindi mantecate con olio evo, burro e parmigiano.

Aggiungete un pò dei peperoni in superficie, insieme agli scampi a pezzetti e a quelli interi.

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (2)

  1. edvige 23 maggio 2017 at 17:53 Reply

    Una buonissima e superba ricetta, poi per me che sono risottara convinta il massimo. Preso nota lo devo fare sperando di trovare l’Amarone. Buona prosecuzione di settimana.

    1. tiziana 23 maggio 2017 at 21:55 Reply

      Grazie Edvige! Spero ti piacerà, ma il maestro è una garanzia 😉
      Ciaoooo

Rispondi a tiziana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *