Contorno

Patate alla menta

Colui che apre una porta di una scuola, 
chiude una prigione.
(Victor Hugo)
Quando abitavo con i miei genitori, se qualcuno mi domandava “Qual’è il tuo piatto preferito?”, io rispondevo “Pollo con le patate!”. Eh si, avevo le idee chiare e soprattutto mangiavo patate in tutte le salse, ma le più appetitose risultavano sempre quelle arrosto. Con il tempo ho imparato ad apprezzare le patate lesse condite con olio, sale e prezzemolo tritato. Una vera delizia! Mia mamma, che le aveva sempre preferite su tutte, si cucinava spesso una terrina tutta per se e, mentre noi ingurgitavamo patate arrosto, lei si degustava quel semplice e delizioso contorno.
Adesso le cucino spesso anch’io, ma mia figlia, come da copione…, preferisce quelle arrosto! Oggi invece voglio prendere spunto da una ricetta che ho letto sul libro “Dire, fare, brasare” dello chef Carlo Cracco, edito da Rizzoli. Si tratta delle patate lesse con la menta, che nel libro vengono preparate quale contorno di un maialino sardo allo spiego.
Ingredienti per 4 persone
  • 1 kg di patate
  • 1 mazzetto di menta fresca
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • sale fino quanto basta
Laviamo le patate, le facciamo bollire in acqua salata e portiamo a cottura fino a quando saranno diventate tenere.
Tagliamole come più ci piace, mettiamole in una ciotola e poi condiamole con olio, sale e foglioline di menta affettate.
facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (4)

  1. Maria Brentegani Portugalli 22 novembre 2016 at 7:32 Reply

    Semplici ma molto appetitose!
    Anche io adoro le patate in tutte le salse.
    Un abbraccione
    Maria

    1. tiziana 22 novembre 2016 at 12:43 Reply

      Grazie Maria
      Allora mi capisci..
      CIAO!

  2. andreea manoliu 22 novembre 2016 at 9:08 Reply

    Mi piace la freschezza di queste patate, un piatto semplice ma gustoso !

    1. tiziana 22 novembre 2016 at 12:44 Reply

      Non immaginavo che la menta stesse così bene! Ero abituata al prezzemolo.
      Grazie Andrea. CIAO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *