Associazione Italiana Food Blogger

Giornata Nazionale degli Arrosticini nel Calendario del Cibo Italiano

Nella Settimana del Cibo di Strada che festeggiamo sul Calendario del Cibo Italiano AIFB, oggi celebriamo anche gli Arrosticini.
La madrina è Laura Gioia e potete leggere il suo articolo cliccando qui.

Io partecipo con il mio contributo e torno con la memoria alle cene in collina, in Abruzzo, di qualche anno fa; serate avvolte dal profumo degli arrosticini che inebriava tutti, dalla brezza che arrivava dal mare e dalla bella sensazione del magiare all’aperto, con i piedi liberi che accarezzano l’erba.

Gli arrosticini di pecora o di agnello sono un piatto classico della cucina abruzzese, originariamente un piatto da montagna costituito da carne di pecora tagliata a cubetti, infilzata sugli spiedini e poi cotta alla brace. 
Io oggi ho voluto prepararli e servirli su un piatto di insalata, pomodorini e fiori, per un mio personale gusto. La ricetta è dell’anno scorso (la trovate nell’archivio del blog) e la ripropongo per festeggiare la giornata nazionale.
Piatto per: 4 persone
(pochi minuti di cottura)
Ingredienti:
  • 4 spiedini a persona (circa 300 g di coscia di pecora o agnello da tagliare a cubetti)
  • pancetta tagliata a cubetti (quantità in base al gusto, ma consideriamo almeno 1 o 2 cubetti per ogni spiedino)
  • peperoni tagliati a cubetti (a scelta)
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 rametti di salvia
  • qualche fogliolina di mirto (a scelta)
  • olio evo

Preparazione:

Dopo aver tagliato carne, verdure e pancetta a cubetti e dopo averli infilzati nello spiedino alternandoli, spennelliamo leggermente con pochissimo olio evo e accendiamo la bracie.
Mettiamo gli arrosticini sulla griglia e li cuociamo per  pochi minuti in modo da non stracuocerli. Per la cottura si può usare anche una bistecchiera, una semplice padella oppure la pietra.

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (4)

  1. Mila 15 luglio 2016 at 9:25 Reply

    Non amo la carne, soprattutto quella molto saporita, ma sono proprio carini i tuoi arrosticini

    1. tiziana 15 luglio 2016 at 20:02 Reply

      Ciao Mila, devo ammettere che in generale anch'io mi sto un pò allontanando dalla carne…
      Buon fine settimana e grazie

  2. Anna Maria Pellegrino 18 luglio 2016 at 4:38 Reply

    E' vero, ci si sta allontanando dalla carne soprattutto per l'assoluta mancanza di etica che gli allevamenti intensivi ed una cultura del tutto-subito-sempre ha stravolto la nostra scala dei valori. Un pastore che affrontava l'arrosticino, e ne condivideva la bontà con tutta la famiglia o la comunità, lo faceva con uno spirito e rispetto diversi. Grazie per averci ricordato questa golosa ricetta.

    1. tiziana 18 luglio 2016 at 10:50 Reply

      Pienamente d'accordo.
      Felice io di aver potuto partecipare! Grazie di essere passata a trovarmi 🙂

Rispondi a tiziana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *