Carne

Bocconcini di vitello

Sarà il fatto che mi piace molto la cucina del maestro Igles Corelli e sarà che mi sto appassionando alla “cucina circolare” tant’è che da un paio di giorni sono in ballo con questa minestra di legumi, cereali e verdure dalla quale ho già ricavato 3 ricette.
La minestra del giorno prima (gli esperti a ragione dicono che bisogna consumare tutto fresco e che anche la minestra perde le sue proprietà se consumata il giorno dopo) fatta con farro, piselli, lenticchie rosse, riso, sedano, carote, cipolle ed erbe aromatiche mi è servita per preparare altri due piatti tra cui i ravioli fagottino di ieri (clicca qui per vedere la ricetta) e per cucinare questi bocconcini di vitello di oggi.
Ho preso dei bei bocconcini per 4 persone (circa 1 kg) e li ho fatti rosolare in una padella molto capiente con un cucchiaio di olio evo, 1 spicchio d’aglio e 1 porro tagliato a rondelle.
In questa fase la carne si “chiude” e i succhi rimangono al suo interno.
Ho quindi aggiunto una parte della mia minestra cotta precedentemente e l’ho frullata ottenendo un brodetto liquido che mi è servito per bagnare la carne durante la cottura.
Ho continuato la cottura per un’oretta circa aggiungendo, verso la fine, la restante parte della mia minestra privata del suo brodo e non frullata.
Ho regolato la sapidità e ho servito con un goccio di olio evo.
Ingredienti:
  • 1 kg. di bocconcini di vitello
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • sale, pepe
  • 1 porro
  • minestra di farro, piselli, lenticchie rosse, riso, sedano, carote, cipolle ed erbe aromatiche provenzali. In particolare io avevo utilizzato 300 gr. tra legumi e cereali, 2 carote, 1 gambo di sedano e 1 cipolla, quantità che è servita per ricavare 3 ricette: questi bocconcini di vitello, la crema per i ravioli fagottini indicati all’inizio del post e 3 piatti di minestra.

Modalità: semplice

Tempi: 1 ora

facebooktwittergoogle_plusmail

Commenti (6)

  1. Ale 27 marzo 2015 at 16:18 Reply

    Sono bellissimi…brava!!!

    1. tiziana 28 marzo 2015 at 7:56 Reply

      Ciao Ale, grazie!

  2. Silvia Brisigotti 27 marzo 2015 at 19:37 Reply

    Interessante proposta!! Brava, non avevo mai pensato a riciclare la minestra così!!
    Buon we!!

    1. tiziana 28 marzo 2015 at 7:55 Reply

      Ciao Silvia, grazie. E' molto saporito.
      Buon fine settimana anche a te!
      Ciao
      Tiziana

  3. Cinzia 28 marzo 2015 at 3:11 Reply

    Eccomi scusa se arrivo solo oa ma non avevo visto il tuo commento…anche io mi unisco ai tuoi lettori….complimenti

    1. tiziana 28 marzo 2015 at 7:56 Reply

      Ciao Cinzia,

      benvenuta e grazie mille.

      Ciao,

      Tiziana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *