Primi piatti

Risotto con asparagi verdi e raspadura lodigiana

Oggi prepariamo insieme questo risotto con asparagi verdi e raspadura lodigiana

Ingredienti per 4 persone

240 g di riso carnaroli

sale fino affumicato

qualche cima d’asparago verde

brodo d’asparagi (preparato con un mazzetto di asparagi verdi e un pizzico di sale grosso)

qualche velo di raspadura lodigiana

20 g di burro per mantecare

1 scalogno

 

Per il brodo

Fare lessare la parte più legnosa del gambo degli asparagi (precedentemente lavata e mondata) in un litro d’acqua con un pizzico di sale grosso. Cuocere per 15/20 minuti, filtrare ed utilizzarne quanto basta per bagnare il risotto, durante la sua cottura.

 

Per le punte d’asparago

Lavarle e cuocerle velocemente in una padella con un goccio d’olio evo oppure con una noce di burro e poco scalogno. Salarle con un pizzico di sale fino affumicato, eliminare lo scalogno ed utilizzarle per servire il risotto.

 

Per il risotto

Fare tostare il riso a secco, in una casseruola, aggiungere qualche mestolo di brodo, salare con un pizzico di sale fino e abbassare la fiamma. Continuare la cottura salando altre due volte (a metà e verso la fine), avendo cura di assaggiare e controlla la sapidità e aggiungendo mestoli di brodo al bisogno. Servire al dente (tempo variabile da 15 a 18 minuti).

 

Per servire

Mantecare il risotto a fine cottura, lontano dal calore e dai fornelli, con della raspadura lodigiana o del burro. Se si temono i fili di formaggio che si formano mantecando con la rapsadura, scegliere il burro e utilizzare qualche velo di raspadura per decorare (come nella foto) assieme alle punte d’asparago.

 

risotto asparagi raspadura

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *